Mercato, ci pensa pure la Lazio dei miracoli. E perché non il Toro?

19.01.2020 06:00 di Federico Danesi   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Mercato, ci pensa pure la Lazio dei miracoli. E perché non il Toro?

"Non siamo stupidi, se possiamo migliorare la squadra lo faremo. Alltrimenti rimaniamo così come siamo". Non sono parole di Urbano Cairo o di Antonio Comi, nemmeno di Massimo Bava che perlatro non parla (quasi) mai. Ma di Igli Tare, ds della Lazio poco prima che la squadra travolgesse la Samp. E se lo dice uno che è terzo in classifica ma doverosamente sogna anche più in grande, perché non dovrebbe farlo il Toro?

La partita con il Sassuolo una volta di più ha dimostrato che numericamente la rosa sarà pure ampia ma i ricambi non valgono i titolari e anche tra gli undici in campo c'è qualcuno che ha forse sparato lesue ultime cartucce, come Lukic. Ecco perché il mercato dovrebbe, dovrà servire a tassellare una rosa che non può sprenere sempre gli stessi, specie se Bonifazi, Iago e Djidji dovessero salutare la compagnia.