Le pagelle di Frosinone-Torino: Sanabria non pervenuto. Vlasic ben poco incisivo. Buongiorno gestisce da veterano. Zapata non trova il gol. Ilic colpisce il palo

10.12.2023 15:14 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin
Antonio Sanabria
TUTTOmercatoWEB.com
Antonio Sanabria
© foto di www.imagephotoagency.it

Milinkovic-Savic: 6,5 Qualche incertezza, ma anche alcuni interventi a salvare la sua porta. Kaio Jorge ha difeso la palla e si è girato aprendo per Ibrahimovic che ha  cercato di servire Soulé, ma ha dosato malissimo il lancio (14’). Sulla palla che Gelli aveva messo in mezzo all’area si è avventato Kaio Jorge, che ha anticipato Buongiorno, che ha concluso di testa ma lui ha respinto (23’). Su un cross ha anticipato è uscito, ma poi si è fermato e così Okoli ha potuto colpire di testa e per sua fortuna non ha inquadrato lo specchio della sua porta (24’). Sul retropassaggio di Tameze, Kaio Jorge lo ha anticipato, ma poi è scivolato perdendo palla e non potendo quindi calciare a porta vuota però la palla è arrivata a Garritano che con il destro ha cercato il tiro mandando fuori (30’). La punizione calciata verso la sua porta da Soulé è stata murata e la palla è arrivata al limite dell’area a Garritano che ha cercato il tiro, ma ha alzato la palla a campanile mandandola nell’area piccola e lui non uscendo ha rischiato che Monterisi da due passi calciasse a rete, ma per sua immensa fortuna l’avversario clamorosamente non ha trovato l’impatto con il pallone (43’). Su una ripartenza Ibrahimovic ha servito in area Kaio Jorge, che sfuggito a Buongiorno, con un tiro a giro, di fatto un calcio di rigore in movimento, lo ha costretto a superarsi deviando il pericolo in angolo (51’). Soulé ha verticalizzato per Garritano che dal limite ha strozzato troppo il destro e ha finito per consegnargli fra i guantoni la palla (56’). Soulé ha imbeccato Lirola che è avanzato e ha messo in mezzo per Ibrahimovic che però dentro l’area ha sbagliato lo stop e così il suo destro è stato murato (65’). Caso ha attaccato la profondità, ma la sua prima conclusione è stata murata poi, da posizione defilata, ci ha riprovato ma lui ha coperto bene sul primo palo e ha fatto sua la sfera (76’). Soulé ha imbucato per Cheddira che dai suoi difensori è stato accompagnato sul fondo da dove col destro ha tirato decisamente male (88’).

Tameze: 6 Un paio di retropassaggi hanno messo in difficoltà Vanja, ma ha fatto il suo sia fase d’impostazione sia in fase di spinta. Gelli lo ha puntato e poi è entrato in area mettendo in mezzo (23’). Ha fatto un retropassaggio mettendo n difficoltà Milinkovic-Savic (30’). Un altro suo retropassaggio a Vanja ha costretto Buongiorno al fallo su Kaio Jorge (35’). Quando è entrato Djidji è tornato al suo ruolo naturale di centrocampista (64’).

Buongiorno: 6,5 Kaio Jorge gli ha dato un po’ di filo da torcere nel primo tempo, ma ormai è un veterano per come sa gestire i duelli e sa prendersi i rischi con gli avversari e come sempre sa cavarsela bene. Sull’angolo calciato da Vojvoda, ha fatto un taglio passando davanti ad Okoli e colpendo la palla di testa, ma non ha inquadrato lo specchio della porta (21’). Ha dovuto fare ostruzione su Kaio Jorge che si era avventato su un retropassaggio di Tameze a Vanja (35’). Ha letto alla perfezione l’azione e ha chiuso sulla trequarti il lancio di Brescianini per un Lirola (69’). Sulla punizione calciata da Ilic, la palla è restata nell'area piccola e lui l’ha messa in rete purtroppo era in fuorigioco (90’).

Rodriguez: 6,5 Ha tenuto testa a Soulé impedendogli di rendersi pericoloso soprattutto nel primo tempo. Ha recuperato palla e ha lanciato Zapata (28’). Ha messo in mezzo per Bellanova (31’). Ha tentato un cross basso, ma un difensore avversario ha allontanato la palla rischiando di prendere in controtempo Turati che però è riuscito a fare sua la palla (37’). (Dall’ 83’ Zima: n.g.).

Bellanova: 6 Ha spinto però qualche pecca in precisione l’ha avuta. Dal fondo ha messo in mezzo per Zapata che però era in fuorigioco (10’). Ha fatto un lancio in profondità, ma era in posizione irregolare (15’). Sulla palla di Rodriguez, ha solo sfiorato di testa non riuscendo a impensierire Turati (31’).  E’ arrivato sul fondo e ha crossato, ma Okoli ha respinto (45’+4’). Sul lancio di Zapata, in area ha crossato morbido però Monterisi ha chiuso (79’). Il suo cross dalla linea di fondo è stato chiuso in angolo in scivolata da Okoli (81’). Lazaro è avanzato e ha messo in mezzo e lui contrastato da un avversario non ci è arrivato col mancino poi la palla è arrivata a Seck che gliela ha restituita e lui da buona posizione non è riuscito né a concludere né a servire Zapata (90’+2’).

Ricci: 5,5 Alla prima da titolare dopo l’infortunio ha un po’ faticato e non sempre è stato preciso nei passaggi. (Dal ‘64 Djidji: 6 Ho dimostrato che nonostante il lungo stop non ha perso le doti che più piacciono a Juric).   

Ilic: 6,5 E’ andato un passo dal gol colpendo il palo e si è anche sacrificato in fase difensiva. Ha messo in area per Zapata, ma la difesa avversaria ha allontanato (13’). Alla centesima partita in Serie A. Servito in orizzontale da Zapata dal limite dell’area ha aperto per Sanabria (28’). Ha calibrato male il cross e di fatto ha dato palla a Turati (38’). Ha stoppato la palla datagli da Zapata e sostandola sul sinistro ha concluso colpendo il palo alla sinistra di Turati che era ormai fuori dai giochi (45’+1’). Ha battuto una punizione  (90’).

Vojvoda: 5,5 Anche lui come Bellanova ha spinto ma poteva fare di più e non sempre è stato preciso. Ha crossato e Garritano glielo ha murato mandando in angolo (3’). Ha battuto un calcio d’angolo mettendo in mezzo (21’). Gelli ha servito Soulé che per fermarlo lo ha costretto al fallo (42’). Ha crossato rasoterra (49’). (Dal ‘73 Lazaro: 6 Ha fatto il suo soprattutto in fase difensiva. E’ avanzato e ha messo in mezzo (90’+2’)).  

Vlasic: 5 Ha inciso ben poco e non ha quasi mai inventato nulla. (Dal ‘73 Seck: 5,5 Ha avuto poche occasioni per agire, ma ha anche sbagliato alcuni controlli. In area ha dato palla a Bellanova (90’+2’)).   

Sanabria: 5 Di fatto non pervenuto. Monterisi ha stoppato una sua avanzata (6’). Sulla palla datagli da Ilic, da posizione un po’ defilata, ha concluso con il destro, ma il suo tiro è stato murato da Okoli (28’). Sul cross rasoterra di Vojvoda, non è riuscito a deviare ma ha finito per fare velo per Zapata (49’). (Dal ‘73 Karamoh: 6 E’ entrato bene in partita. E’ andato via in contropiede ed è entrato tentando la conclusione col sinistro, ma Romagnoli in scivolata gli ha chiuso lo specchio della porta e ha agevolato la parata di Turati (84’)).

Zapata: 6  Ha svariato e giocato per la squadra, ma non è riuscito a trovare la via del gol. Sullo sviluppo da calcio d’angolo con palla verso il secondo palo, di ha mandato di poco a lato (4’). Ha ricevuto in area da Bellanova, ma era in fuorigioco (10’). Sulla palla datagli da Rodriguez ha servito in orizzontale Ilic (28’). Ha respinto in area una punizione calciata da Soulé (43’). Ha allargato per Ilic (45’+1’).  Ha ricevuto da rimessa laterale e si è girato tentando la conclusione col destro da posizione defilata, ma non è riuscito a sorprendere Turati (48’). Sul velo di Sanabria, si è ritrovato la palla fra i piedi ma, anche se da due passi da Turati, non è riuscito a concludere (49’). Ha seminato il panico nell’area avversaria con Turati e Monterisi che hanno rischiati di ostacolarsi, ma alla fine il difensore in spaccata ha allontanato (71’). Su azione personale ha concluso sul primo palo da posizione defilata, ma non ha impensierito Turati (73’). Ha lanciato Bellanova nello spazio (79’). Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, si è precipitato sul pallone ma il suo colpo di testa non ha inquadrato lo specchio della porta (86’).

Ivan Juric: 6 Ancora una volta dopo una partita di buon livello i suoi non sono riusciti a ripetersi, ma c’è da dire che il Frosinone ha fatto una gara buona e tosta.
Ha mandato in campo la formazione prevista visti gli assenti, Schuurs e N’Guessan per infortunio, Linetty per squalifica e Radonjic non convocato per scelta tecnica, e per ciò che aveva detto riguardo a Djidji, Sazonov, Lazaro e Vojvoda in conferenza stampa due giorni fa. In porta Milinkovic-Savic. Linea difensiva formata da Tameze, Buongiorno e Rodriguez. Sulle fasce a destra Bellanova e a sinistra Vojvoda. In mezzo al campo Ricci e Ilic. A supporto delle punte Vlasic. In attacco Sanabria e Zapata.
Partita fin da subito giocata a ritmi sostenuti e con squadre alte e con tanti duelli uno contro uno. Parecchi i falli e così la gara è stata frammentata e nervosetta. Le occasioni più clamorose le hanno avute Kaio Jorge, Monterisi e Ilic, che ha colpito il palo. Primo tempo che comunque alla fine è risultato in equilibrio fra le due contendenti.
Nella ripresa il ritmo si è abbassato con le squadre che si sono allungate e che hanno cercato solo con delle folate di creare pericoli per gli avversari. I suoi nel finale sono stati troppo poco cinici quando hanno avuto la possibilità di fare gol.     

FROSINONE: Turati: 6; Monterisi: 6,5; Okoli: 6; Romagnoli: 6,5; Oyono: 5,5; Brescianini: 6; Gelli: 6 (dal ‘71 Lulic: 6); Garritano: 6 (dal ‘61 Lirola: 6); Soulé: 5,5; Kaio Jorge: 6,5 (dall’ 83’ Cheddira: n.g.); Ibrahimovic: 5 (dal ‘71 Caso: 6).
Eusebio Di Francesco: 6.

Arbitro Luca Massimi: 5 Partita non facile da dirigere per i parecchi falli soprattutto nel primo tempo, ma se l’è anche fatta un po’ sfuggire di mano perché non ha avuto il coraggio di mostrare il secondo cartellino giallo a Oyono che aveva già ammonito. Il Torino ha protestato per un presunto fallo su Sanabria in area, ma lui ha fatto proseguire (5’). Ha ammonito Oyono per aver atterrato Ricci che stava avanzando (9’). I granata hanno di nuovo protestato a lungo per un intervento in ritardo da dietro di Oyono su Bellanova, ma lui non ha mostrato il secondo cartellino giallo al giocatore del Frosinone assegnando solo una punizione per la squadra di Juric (12’). Ha ammonito Kaio Jorge per proteste (16’). Dopo il contatto in area fra Buongiorno e Kaio Jorge il Var ha analizzato l’azione e lui poi è andato a rivederla al monitor perché c’era stato in precedenza un fallo di Gelli su Ricci prima che il giallazzurro servisse in area il compagno e ha così assegnato la punizione in favore del Torino (19’). Ha mostrato il giallo a Rodriguez per un fallo tattico su Kaio Jorge (45’+3’). Ha ammonito:  Ilic per un intervento in ritardo su Brescianini (57’); Garritano per una trattenuta prolungata su Ilic (57’), Tameze per un’entra scomposto e un po’ in ritardo su Ibrahimovic (58’).Juric ha protestato perché voleva un rigore per un fallo su Bellanova (90’+3’). Ha annullato il gol di Buongiorno per fuorigioco (90’).