La Giovane Italia – De Luca, apprendistato cadetto sognando il granata

27.05.2020 15:13 di Federico Danesi   Vedi letture
Fonte: La Giovane Italia
La Giovane Italia – De Luca, apprendistato cadetto sognando il granata

Manuel De Luca è uno dei tanti giovani granata che si stanno mettendo in luce in prestito lontano da Torino, sognando di poter presto tornare al Filadelfia da protagonisti.

Debutto nel derby - Protagonista di una brillante trafila nel vivaio del Toro, culminata con l’esordio in prima squadra nel derby di Coppa Italia del 3 gennaio 2018, l’attaccante nativo di Bolzano sta vivendo la terza esperienza in prestito, vestendo la maglia della Virtus Entella. Il club ligure gli ha dato la chance di misurarsi con il campionato cadetto, dopo le buone cose fatte vedere con le maglie di Renate e soprattutto dell’Alessandria, club col quale ha messo a segno 12 reti nei 38 match disputati nella passata stagione. Un bottino considerevole, che gli ha aperto le porte della Serie B in un 2019/20 che lo ha visto scendere in campo per 15 volte (nove delle quali da titolare) mettendo a segno due reti, fondamentali per propiziare altrettanti successi ottenuti contro Empoli e Cittadella. Un’annata di apprendistato la sua, che in attesa di capire se e come potrà concludersi la stagione ha rappresentato un’ulteriore aggiunta al bagaglio di esperienza di un giovane attaccante che sogna di tornare a vestire la maglia granata.

Nome nuovo? - De Luca è un attaccante centrale moderno, abile sia nel far salire la squadra lavorando come punto di riferimento offensivo, sia nell’attaccare la profondità. Il suo metro e novantuno di altezza lo rende difficilmente battibile nel gioco aereo, mentre le lunghe leve gli consentono di tenere la palla a debita distanza dall’aggressione dei difensori avversari, proteggendo la sfera con buone proprietà tecniche. Il piede destro, poi, sa far male all’interno dell’area di rigore avversaria: se n’erano accorti in tempi non sospetti l’Alto Adige prima e l’Inter poi, club nei quali Manuel ha cominciato la sua trafila ad alti livelli prima di approdare nel settore giovanile del Torino, dove è stato uno dei trascinatori della Berretti e della Primavera. Per compiere un ulteriore salto di qualità, De Luca sarà chiamato ad alzare l’asticella nei momenti importanti delle singole gare e della stagione nel suo complesso, acquisendo quella freddezza necessaria per diventare a tutti gli effetti un implacabile killer d’area di rigore. E per candidarsi ad un futuro da nome nuovo per l’attacco del Torino.

Scopri le schede dei talenti granata sull’Almanacco 2020 (https://www.lagiovaneitalia.net/Negozio/)

Scopri i granata presenti nelle classifiche dei 16 Ranking LGI (http://www.lagiovaneitalia.net/ranking/)