La Giovane Italia – Alessandro Fiordaliso, promesso sposo per il Toro del futuro

08.04.2020 15:44 di Marina Beccuti Twitter:    Vedi letture
Fonte: La Giovane Italia
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
La Giovane Italia – Alessandro Fiordaliso, promesso sposo per il Toro del futuro

Quello del futuro promette di essere un Toro giovane, pronto a raccogliere, magari proprio con Moreno Longo in panchina, i frutti del grande lavoro sul vivaio compiuto da Massimo Bava nelle ultime stagioni. Sono tanti i ragazzi granata che si stanno mettendo in luce, sia dalle parti del Filadelfia che con le esperienze in prestito lontano dal Torino. Un esercito di talenti capaci di raccogliere successi a livello giovanile, che studiano per imporsi anche con la prima squadra granata.

Apprendista granata - Tra i nomi di un futuro ormai dietro l’angolo c’è quello di Alessandro Fiordaliso, difensore classe ’99 che si sta meritando a suon di ottime prestazioni un ritorno all’ovile da protagonista. Nato a Torino, Alessandro ha concluso nel migliore dei modi la sua esperienza nelle giovanili del Toro: Coppa Italia Primavera in bacheca nel 2018, per poi spiccare il volo nel calcio professionistico. Un impatto subito molto positivo, nella prima stagione vissuta in prestito con il Teramo: 34 presenze e 3 gol nel campionato di Serie C, culminato con una brillante salvezza e con il primo posto nel Ranking degli Under 21 di categoria curato dalla Giovane Italia. Una partenza col botto, confermata in pieno con il salto categoria compiuto nel 2019/20. Sono 20 le presenze totalizzate con la maglia del Venezia prima dello stop forzato del campionato di Serie B, una piacevole conferma in campo e anche nelle classifiche di rendimento LGI che lo vedono al nono posto del Ranking del campionato cadetto (http://www.lagiovaneitalia.net/ranking/). Un’anticamera decisiva quella in laguna, per poter far ritorno in estate dove tutto è cominciato.

Chiusura del cerchio - Già, perché quello di Fiordaliso ha tutta l’aria di essere una nuova storia granata tutta da raccontare. Un prospetto, quello del difensore classe ’99, reso ancor più interessante dalla duttilità con la quale il ragazzo torinese sa interpretare il ruolo di competenza. “Braccetto” della difesa a tre oppure laterale di destra o di sinistra di una linea a quattro, Alessandro ha il bagaglio tecnico del difensore moderno, capace com’è di utilizzare entrami i piedi sia nella guida che nella trasmissione del pallone. Le prime, importanti esperienze nel calcio dei grandi lo stanno smaliziando anche nel corpo a corpo, aspetto che una volta completato lo renderà pronto per misurarsi anche nella massima serie. La struttura fisica, longilinea e ben definita a livello muscolare, lo rende agile e efficace sia nei primi metri che nelle distanze più lunghe, mentre la personalità con la quale si è proposto nelle prime stagioni da professionista lascia poco spazio ai dubbi in relazione alle sue prospettive di carriera. Professionale e “mentalizzato”, sia nel calcio che nella vita di tutti i giorni, Fiordaliso è un ragazzo che non ha lasciato niente al caso nemmeno negli studi: diploma brillantemente conseguito al liceo classico e progetti importanti anche per un domani a livello universitario, lasciando però da parte gli studi umanistici vista l’ambizione di iscriversi alla facoltà di Ingegneria. Le prime esperienze in azzurro, con l’Italia Under 20, hanno impreziosito ulteriormente un curriculum che attende l’esordio in granata per essere ancora più completo. Un cerchio destinato presto a chiudersi, stavolta non soltanto per il ritiro estivo, perché Fiordaliso è promesso sposo al Toro del futuro.

Scopri le schede dei talenti granata del futuro sull’Almanacco 2020 (https://www.lagiovaneitalia.net/Negozio/)

Scopri i granata presenti nelle classifiche dei 16 Ranking LGI (http://www.lagiovaneitalia.net/ranking/)