Con il Napoli il Toro si è ritrovato, ma alla ripresa è vietato sbagliare ancora

11.10.2019 12:00 di Marcello Ferron   vedi letture
Con il Napoli il Toro si è ritrovato, ma alla ripresa è vietato sbagliare ancora
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Il pareggio a reti inviolate contro il Napoli è stato un buon modo per il Toro per chiudere la prima parte di campionato prima della sosta: i granata hanno dimostrato di saper reggere il confronto con una delle migliori tre squadre del campionato ed hanno ritrovato la solidità difensiva. Ma questa parte di stagione non può essere ritenuta pienamente soddisfacente: le tre sconfitte rimediate contro Lecce, Sampdoria e Parma sono state sanguinose, ed obbligano la formazione di Mazzarri a non sbagliare più nel prosieguo del campionato.

Alla ripresa Belotti e compagni saranno attesi dall'Udinese, squadra comparabile come livello alle tre sopracitate e quindi assolutamente da non sottovalutare.Alla nona giornata invece all'Olimpico Grande Torino arriverà il Cagliari, squadra molto ambiziosa, che si è rinforzata molto in estate e che ha già dimostrato il proprio valore andando a vincere a Napoli. Nel turno infrasettimanale della decima giornata il Toro sarà invece di scena nella Capitale, ospite della Lazio, in un match che potrebbe già rappresentare uno snodo importante per le speranze europee delle due squadre. Il calendario non concede tregua ai granata, visto che sabato 2 novembre sarà tempo di derby. Dopo il match contro i bianconeri di Sarri i granata andranno invece a Brescia, sabato 9 novembre, contro le ambiziose Rondinelle guidate da Mario Balotelli. 

Il prossimo mese sarà quindi ricco di impegni per i granata, e le prossime 5 partite daranno un'indicazione su quali potranno essere le reali ambizioni della squadra di Walter Mazzarri in questa stagione. Oltre ai due big match, sarà assolutamente indispensabile non toppare le gare contro Udinese, Cagliari e Brescia, per evitare di perdere ulteriori punti contro squadre alla portata. Contro il Napoli il Toro è sembrato in ripresa, ma ora diventa fondamentale trovare costanza di risultati.