Colantuono: "La parola d'ordine sarà turn over per le prossime 2 settimane"

17.09.2009 17:16 di Giulia Borletto   vedi letture
Colantuono: "La parola d'ordine sarà turn over per le prossime 2 settimane"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giacomo Morini

Continuando a parlare di Salernitana-Torino è d’obbligo pensare alle tre partite consecutive che la compagine di Colantuono si troverà davanti nelle prossime due settimane. “ Credo che quella di venerdi sera sia tra le più delicate. La Salernitana è una squadra molto valida soprattutto a livello tattico con un buon centrocampo e con giocatori come Cozza e Caputo che possono fare la differenza: è quasi ingiusta la loro posizione in classifica”. La parola chiave allora sarà turn-over, anche se il motto “squadra che vince non si cambia” potrebbe tornare tra le dichiarazioni del tecnico molto presto. “ Le scelte le farò in base alle caratteristiche dell’avversario, visto che abbiamo la possibilità di scegliere. Due partite sono a distanza di pochi giorni l’una dall’altra e ad esempio a destra ho il solo Rivalta disponibile”.

“La forza per reggere più di 90 minuti la acquisti solo giocando” spiega “ e l’impossibilità di avere una settimana tipo con allenamenti doppi, a causa delle partite cosi ravvicinate della Serie B, non aiuta. Dobbiamo stringere i denti pensando che siamo il Toro”. Già. Il Toro che non ha attenuanti rispetto alle altre squadre e che deve recitare un solo ruolo: il ruolo della vincente. “ Abbiamo patito meno la retrocessione grazie ai giocatori già in rosa lo scorso anno che hanno saputo rimettersi in discussione, ma anche grazie ai nuovi che hanno subito capito il valore della realtà granata. Sono grato ai miei ragazzi che da un mese giocano e collaborano, mascherando benissimo le differenze tra di loro”.

Se Mourinho vuole un’Inter pragmatica, l’allenatore romano pretende un Torino propositivo ed equilibrato: “Non si può essere un giorno il Real Madrid e un giorno una squadra dilettante”. Parola del Vangelo secondo Colantuono.