Chi vestirà la maglia granata dopo Tachtsidis?

Tachtsidis è il primo rinforzo per Ventura. Si attende che la dirigenza trovi anche un vice El Kaddouri, i papabili sono: Cirigliano, Olsen, Saponara, Cristante, Birsa e Wolski.
09.01.2014 13:30 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin per TorinoGranata.it
Chi vestirà la maglia granata dopo Tachtsidis?
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Il primo è arrivato: Panagiotis Tachtsidis. Il presidente Cairo per ora è stato di parola e ha agito come aveva chiaramente detto. Per chi si fosse perso o avesse dimenticato il discorso presidenziale sul mercato di gennaio il nocciolo della questione era puntare a mantenere l’equilibrio e le abitudini consolidate della squadra e di conseguenza i nuovi giocatori non dovranno avere particolari pretese e  dovranno inserirsi in punta di piedi nello spogliatoio, quindi arriveranno un paio di giovani che hanno qualità e voglia di mettersi a disposizione di Ventura per imparare quanto il mister insegna. Tachtsidis corrisponde appieno al profilo di giocatore tracciato da Cairo e sarà la riserva di Vives, anche se difficilmente domenica potrà sfruttare l’occasione per andare in campo visto che Giuseppe dovrà forzosamente disertare la gara con la Fiorentina poiché deve scontare un turno di squalifica per somma d’ammonizioni. Ventura di solito non fa giocare chi è appena arrivato tanto più se è un giovane e se non è mai stato in precedenza allenato da lui e solo oggi il neo-granata svolgerà il primo allenamento con i nuovi compagni.

 

Un tassello mancante con Tachtsidis è stato colmato, sarà poi il campo a dire se il “cavallo” sul quale ha puntato la dirigenza è di razza oppure se il greco, che è in Italia dal 2010, è riuscito ad esprimersi decisamente bene solo nel Verona, lasciando qualche perplessità quando ha indossato le maglie del Cesena, del Grosseto, della Roma e del Catania. Come bisognerà vedere se accetterà di buon grado di passare del tempo ad apprendere quanto vuole Ventura dai suoi giocatori accomodandosi in panchina la domenica e dicendo con buona probabilità addio alla possibilità di essere convocato per il Mondiale in Brasile, non che fino a oggi avesse grandi chance poiché chiuso da Karagounis, Maniatis, Katsouranis e Kone, ma certamente ne avrebbe ancor meno se giocasse poco nel Torino.
Ora la prossima mossa di mercato della società granata è trovare un vice El Kaddouri, quindi un trequartista. Sorge la domanda: chi fra i più o meno giovani che militano nel nostro campionato ha le caratteristiche che corrispondono al profilo tracciato da Cairo? Cirigliano del Verona, Olsen dell’Inter e sempre nelle file nerazzurre ci sarebbe anche Botta rientrato dal Livorno però è stato convocato da Mazzarri per la gara di oggi di Coppa Italia con l’Udinese, Saponara, Cristante e Birsa del Milan e Wolski della Fiorentina. Il calciomercato chiuderà il 31 gennaio alle 23 e di tempo per ragionare e valutare la dirigenza granata ne ha, comprendendo anche gli eventuali intrecci con la cessione di D’Ambrosio che potrebbe portare soldi, non tanti, e contropartite tecniche, quindi anche un trequartista.