Centrocampista in arrivo: più Lerager che Gedson, si tratta col Genoa

25.01.2021 10:58 di Claudio Colla   Vedi letture
Centrocampista in arrivo: più Lerager che Gedson, si tratta col Genoa
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport

Due anni di Genoa tra pochi lustrini e discreta sostanza, il ventisettenne Lukas Lerager non è esattamente il profilo che, fino a circa una settimana fa, si associava a un plausibile innesto per il centrocampo granata. Non il playmaker "alla Pirlo" chiesto (e non ottenuto da Giampaolo), nemmeno la mezzala estrosa e propulsiva da sostituire a Meité, finito (un po' inspiegabilmente, come sembra aver testimoniato il suo debutto da titolare di sabato sera, contro l'Atalanta) a giocarsi lo Scudetto in maglia Milan. Giocatore d'ordine, più di lotta che di governo, senza grandi fronzoli, il danese è soprattutto un uomo di fiducia per Davide Nicola, che sembra voler puntare più sulla quantità che sulla qualità. Magari, più per assenza di vere alternative, più che per autentica scelta. 

Una versione più difensiva di quel Barberis che, ai tempi del Crotone, fu fedelissimo assoluto e uomo-ovunque per il tecnico lusernese, Lerager appare al momento il nome sul quale il Toro punterà. Certo, il fatto che il Genoa, altro club che da molti anni, in termini di strategie societarie, non sta dando grande prova di lungimiranza né di chiarezza nella propria visione, sia disposto a cederlo a una diretta, anzi, direttissima concorrente per la salvezza, la dice lunga sulla scarsa fiducia del club, e in particolare dell'attuale tecnico Ballardini, nei confronti dell'ex-Bordeaux. A dispetto delle iniziali previsioni, tuttavia, Lerager sembra l'elemento più avvicinabile, tra quelli realisticamente nel mirino granata in questo momento, in particolare rispetto a quel Gedson Fernandes di cui Mourinho, al Tottenham, è pronto a disfarsi. Procede a tal proposito, come evidenzia La Stampa, la trattativa con i rossoblù: possibile la chiusura a un milione di euro per il prestito oneroso (cifra non bassa, specie per soli quattro mesi effettivi di campionato), con riscatto non obbligatorio intorno ai tre milioni e mezzo. L'accelerata potrebbe verificarsi tra domani e mercoledì.