Triestina, Somma tre risultati utili

28.10.2009 14:42 di Raffaella Bon   vedi letture

Il primo freno a mano, qui, lo azio­na la Triestina. Somma fa quello che altre cin­que squadre non erano riuscite a fare: stop, che per l’Empoli è la prima non-vittoria in casa del campionato e per lui, ex tecnico qui, vale l’im­battibilità consacrata nelle tre partite della sua gestione. Tutto si gioca sulla freschezza: finché l’Empoli ne ha, domina o quasi; quando la Trie­stina infila il velocizzatore Siligardi, autore del­l’ 1-1 non a caso, Somma trova un solo sbocco ma decisivo per salvarsi aggredendo la stan­chezza e lo sfilacciamento dei toscani. I cui 12 angoli a zero non fanno 3 punti.

Gli stessi 11 Campilongo regala un’altra passerel­la agli 11 di sabato scorso, e alla lunga lo paga; Somma ne cambia un po’ ma ha ritmi lenti ad­dosso: i 3 dietro a Della Rocca si scambiano posi­zioni ma l’ultimo atto è utopia e i palloni che gli arrivano viaggiano ai 12 orari. La risultante del primo tempo è: toscani che mettono nello spec­chio 4 tiri, gol compreso; giuliani che sparac­chiano fuori (con Volpe) e che non sfruttano iniziali sbadataggini empolesi. Al 17’ c’è un dub­bio rigore su Eder, un minuto dopo il palo di Marianini a seguito di un’azione che è fotocopia esatta del vantaggio interno al 40’: palla di Van­nucchi dal centro-sinistra, zuccata di Eder in so­litaria e 1-0. Primo gol subìto (dopo 220’) della gestione-Somma.

Il velocizzatore Somma a inizio ripresa mette dentro il decisivo Siligardi per Sedivec, ma è dall’altra parte che Agazzi cementa un buon ti­ro di Saudati. Empoli più aggressivo, vuole chiu­dere il match, ma lo spartito dura poco. La squa­dra di Campilongo s’infeltrisce per la stanchez­za e la Triestina colpisce alla prima vera occasio­ne: tiro-cross, Bassi respinge maldestramente in mezzo all’area, Siligardi infila l’1-1. Siligardi ancora decisivo, poi Agazzi para di tutto.