Toro e Roma cosa cambia se l'Uefa dovesse escludere il Milan dell'Europa League

19.06.2019 13:11 di Alex Bembi   Vedi letture
© foto di Gaetano Mocciaro
Toro e Roma cosa cambia se l'Uefa dovesse escludere il Milan dell'Europa League

Sono ore di attesa non solo in casa Milan, ma anche per Torino e Roma che attendono di sapere come impostare i propri ritiri in vista dei preliminari di Europa League che sono in procinto di partire. Al momento è ancora la società capitolina che dovrà rappresentare l'Italia nei preliminari della seconda competizione europea, anticipando quindi giorno del raduno e inizio del ritiro per farsi trovare pronta nell’andata del secondo turno preliminare, fissata per il 25 luglio prossimo (il ritorno si giocherà invece il 1° agosto). Dovesse essere escluso il Milan, La Roma ne prenderebbe il posto direttamente qualificata alla fase ai gironi, mentre sarebbe il Toro di Mazzarri a dover sconvolgere i piani per la preparazione estiva e farsi trovare pronto per scendere in campo già il 25 luglio. I granta in questo caso anticiperebbero il raduno al 4 e la partenza per Bormio al 6. Se fosse già ai gruppi, la Roma annullerebbe il ritiro di Pinzolo, organizzato dal 29 giugno al 7 luglio, per svolgere il ritiro a Trigoria a partire dall’8 o 9 luglio. Impossibile invece recuperare la tournée americana e la partecipazione all’International Champions Cup.

Dovesse tardare la decisione sul Milan, nella giornata di oggi sono previsti anche i sorteggi, tra poco più di un'ora a Nyon. In ogni caso non cambierebbe nulla in quanto, il nome della Roma anche se già pescato, verrebbe semplicemente sostituito dal quello del Torino.