Toro, bufala granata

30.09.2010 09:14 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: www.srweb.eu
Toro, bufala granata
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Come volevasi dimostrare l'Affaire Bianchi era la solita "bufala" arrivata alle orecchie dei tifosi a causa di una errata lettura delle parole del giocatore o come spesso accade, interpretandole dopo averle estrapolate dal contesto.

Scherzando con gli amici ci siamo messi a chiaccherare ... in allegria ... su tutte le volte che sono uscite notizie incredibili sul Toro, sui suoi giocatori, sui Presidenti, sui cambi societari, insomma abbiamo giocato al Bar Sport pur essendo in enoteca.

In effetti spesso quando ci autoaccusiamo di tafazzismo, ovvero prendersi a martellate da soli nelle parti intime, proprio tanto non ci sbagliamo, basti pensare a quanti giocatori sono stati dati per "morti" per poi essere resuscitati dopo poco in un'altra squadra.

Quanti giocatori sono già stati venduti per poi invecchiare al Toro ... è anche vero che in tanti sono partiti e ci mancherebbe altro ... pensiamo ad Ogbonna avvistato oltre Manica almeno una quindicina di volte negli ultimi due anni, Bianchi stesso ce lo hanno dato per certo alla Sampdoria dopo un giro vorticoso di punte che prevedeva tra l'altro Pazzini alla Juve e la Madonna di Lourdes in vacanza ad Oropa.

Quante volte Cairo ha già praticamente venduto la società?
Ed il mitico Ciukkariello come dimenticarlo mentre se ne va a braccetto (nell'immaginario granata) con i Tesoro, padre e figlio, piaciuti subito per l'assonanza del nome con il Preziosi ligure.
Per non parlare dell'italo americano degli ultimi giorni che si autocandida all'acquisto del Toro, lui eccelso costruttore di alberghi sottomarini ... ed invece quello delle lattine che si aprivano in maniera igenica e diversa?
Ed il miticissimo Basharin (si scrive così?) che è andato anche a Superga a deporre una corona di fiori ... bello rubicondo, con quella faccia proprio da russo uscito dalla sauna con la bottiglia di Vodka in mano?
... E Briatore insieme a Giraudo con il bene placido di Bernie Ecclestone?

Ricordiamo, prima di Cairo, che ci avevano dato per fatto l'acquisto del Toro da parte del S.Paolo con la banca che avrebbe usato il marchio del Toro per incrementare i propri guadagni ...
... E Lavazza? Il figlio vuole il Toro ma il padre non lo lascia ... e Miroglio? E Ferrero?

Sicuramente ne dimentichiamo qualcuno.

Chi non si ricorda del tormentone del centroccampista Italiano che doveva essere granata almeno sette o otto volte, salvo poi arrivare a Torino e rifilare un golletto da fuori area?
E come lasciare indietro nella conta il grande "Camionetta" di quest'estate ... con un giro che prevedeva un accordo sancito dalla Fifa, sarebbe arrivato da Crotone passando dalla valle degli orti (Hortolandia), per imperversare sulla fascia del Toro ... oh, non è mica ancora finita il mercato di gennaio è fra un attimo e magari alla fine questo arriva sul serio ... e magari scopriamo pure che è un misto fra Edu Marangon, Gaglianone, Vidim Karic e Skoro, con una visione di gioco alla Magallanes ed ha come procuratore Tilli Romero.

Siamo convinti che non basterebbero le pagine di un libro per elencare tutte le bufale granata degli ultimi anni ... bufale perchè invenzioni e bufale perchè di broccacci venduti al pubblico come fuoriclasse ne abbiamo visti proprio tanti.

E mentre canticchiamo ... Guarda che sballo è arrivato Franco Ramallo ... cerchiamo di capire quale sarà il tormentone della prossima settimana, chi verrà preso in mezzo questa volta, nella convinzione che la realtà supera sempre la fantasia.

Di vittorie poche, di soddisfazioni sportive praticamente zero, di grandi giocate non se ne parla, ma di sicuro non ci si può annoiare qui al Toro ... ed intanto iniziamo a tremare perchè sta arrivando il Portogruaro, neopromossa, tifosi 200 in casa ed uno in trasferta ...

... Vi diciamo l'ultima ... a Gennaio torna Di Michele! Scherziamo ovvio, o forse no!


GMC