Pobega: “Sono un generoso, ma anche molto disordinato”. E altre cose che non tutti sanno di lui

24.11.2021 13:30 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Torino Channel
Tommaso Pobega
TUTTOmercatoWEB.com
Tommaso Pobega
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Tommaso Pobega si è raccontato ai microfoni di Torino Channel. Ecco che cosa ha detto: “Il mio maggior pregio è l’essere generoso, mentre il mio peggior difetto è che sono disordinato”.  Il centrocampista ha poi risposto anche ad altre domande.

Qualità migliore di un uomo?
“Determinazione”
La qualità migliore di una donna?
“Dolcezza”
La qualità migliore di un calciatore?
“L’essere sempre pronto”
La qualità migliore di un allenatore?
“Saper capire i giocatori”
Il calciatore preferito?
“Da piccolo era Bastian Schweinsteiger”
La partita indimenticabile?
“Di calcio non ne ho, ma posso dire Nba le Finals 2016 gara 7 tra Golden State-Cleveland”
Lo sport preferito? Ma il calcio non vale
“Basket”
Il campione dello sport preferito?
“LeBron James ”
Materia preferita a scuola?
“Matematica”
Materia più odiata a scuola?
“Italiano”
Da piccolo l’idea era diventare …?
“Calciatore”
Perché?
“Era quello che amavo fare e mi piaceva l’idea di giocare in un stadio”
Da grande l’idea è diventare …?
“Un uomo con i valori sani”
Paese dove vivere?
“Italia”
Vacanza preferita?
“Londra con la mia ragazza”
Città preferita?
“La mia Trieste”
Animale preferito?
“Mi spiace, ma non mi piacciono gli animali”
Piatto preferito?
“I risotti, in generale”
Bevanda preferita?
“Birra”
Libro preferito?
“Leggo poco, ma dico Black Jesus di Federico Buffa”
Film preferito?
“A pari merito Interstellar e la Ricerca della felicità”
Attore preferito?
“Will Smith”
Attrice preferita?
“Penso Angelina Jolie”
Serie tv preferita?
“In assoluto Game of Thrones”
Musica preferita?
“Rap italiano”
Il tuo eroe nella vita?
“Non lo so, forse mio papà”
Il tuo eroe nella storia?
“Penso Mandela”
La  gioia più grande nella vita?
“Calcisticamente dico l’esordio in Serie B con il Pordenone contro il Frosinone quando ho fatto doppietta”
La delusione più cocente nella vita?
“Con la Ternana in una partita a casa mia a Trieste contro la Triestina al Rocco: sono subentrato ed espulso per doppio giallo in dieci minuti”
Un saluto ai tifosi
“Ciao e tutti e ForzaToro!”