Per vincere con il Cagliari previste anche soluzioni alternative

I gol possono arrivare anche da centrocampisti, trequartista o esterni.
13.04.2019 21:40 di Elena Rossin   Vedi letture
Fonte: Elena Rossin
Danielel Baselli
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Danielel Baselli

L’importanza di una vittoria con il Cagliari è palese a tutti perché a sette giornate dalla fine l’unica cosa che serve è fare punti per sbaragliare la fitta concorrenza per l’Europa, qualunque essa sia, purché sia Europa. Domani non ci saranno né Belotti, come tutti sanno é squalificato, né Falque, anche oggi si è sottoposto a terapie per superare lo stiramento di primo grado del legamento collaterale mediale del ginocchio sinistro, quindi il compito principale di fare gol tocca a Zaza. Ma se Simone non dovesse riuscirci Mazzarri ha provato soluzioni alternative come si deduce dalle stesse parole del mister pronunciate in conferenza stampa: “Sapete che mi piace comunque, al di là che ci sia Belotti o Zaza, che s’inseriscano tutti . Mi piace che facciano gol gli esterni, che entrino dentro, che le mezzali si alleghino. Dipende anche con che modulo si gioca, possiamo passare indifferentemente dal 3-5-2  o 3-5-1-1 al 3-4-3 con gli stessi giocatori. Tra il primo e il secondo tempo si può anche passare dalla difesa a tre a quella a quattro, come abbiamo fatto con il Chievo all’andata quando provammo, riuscendoci, a vincere a tutti i costi. Siamo una squadra abbastanza duttile e anche i dati dicono che hanno segnato un po’ tutti. Anche domani mi aspetto che magari possa segnare un centrocampista, un trequartista o un esterno al di là che possa far gol un attaccante”.
Mazzarri non lo ha detto, ma è molto probabile che pensasse a Baselli a quota quattro, come Izzo che però è un difensore, o Rincon che ne ha segnati tre.