Open day il 16 dicembre alla scuola calcio Torino For Disabled Onlus

08.12.2023 12:30 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: A.S.D. Torino F.D
Locandina Open day
Locandina Open day

L’A.S.D. Torino F.D, associazione sportiva dilettantistica, ha come scopo il superamento delle differenze attraverso la pratica sportiva per chi è affetto da disabilità e promuove l’integrazione.  La scuola calcio Torino For Disabled Onlus ha organizzato l’open day il prossimo 16 dicembre dalle ore 10 alle ore 12 presso il centro sportivo Valentino Mazzola in via San Felice 5 a Beinasco (TO).

Il progetto della scuola calcio è rivolto ai bambini, femmine e maschi, dai 6 ai 14 anni che soffrono di disabilità intellettive o motorie di livello medio. Gli obbiettivi della scuola calcio attengono al divertimento e al benessere psico-fisico, si pongono nelle sfere “fisica”, socio-relazionale e educativa e sono volti a valorizzare le risorse della famiglia, superare le paure, favorire lo sviluppo delle competenze e l’autostima nei bambini.

Gli obiettivi specifici della sfera “fisica” sono acquisire sicurezza e coscienza belle potenzialità del proprio corpo in relazione al movimento favorendo lo sviluppo delle potenzialità motorie e relazionali e migliorando l’autocontrollo del bambino in particolare al livello motorio. Mentre gli obiettivi educativi sono rivolti a insegnare ai giovani atleti: le regole basilari per il comportamento in campo con i compagni e lo staff, il corretto utilizzo del materiale fornito e presente in campo e il comportamento adeguato durante le trasferte.

Gli obiettivi della sfera psichica-relazionale si prefiggono attraverso il lavoro congiunto dei tecnici e dello psicologo di aiutare i giovani atleti a sviluppare ed allenare gli elementi psicologici quali la concentrazione, l’attenzione, il controllo delle emozioni positive e negative, i pensieri disfunzionali confrontandosi con un linguaggio ed una comunicazione positiva dell’allenatore/istruttore,  l’autoefficacia, la  pro attività e la ricerca di soluzioni autonome, la competitività e l’agonismo, l’accettazione della sconfitta e la socialità.

Gli strumenti per realizzare il progetto consistono per i bambini in brevi riunioni di squadra volti ad approfondire le dinamiche di gruppo, formulare e condividere gli obiettivi, accrescere il senso di identità e appartenenza alla squadra. Per i genitori gruppi di incontro per condividere stati emotivi, difficoltà, vissuti e colloqui di consulenza per coppie o singoli genitori che lo richiedano.

Per maggiori informazioni contattare Claudio +39 339 31.81.106 oppure Enzo +39 333 44.45.572