Numeri non incoraggianti, riprendere a inizio maggio è improbabile

22.03.2020 21:28 di M. V.   Vedi letture
Numeri non incoraggianti, riprendere a inizio maggio è improbabile
TUTTOmercatoWEB.com

Il calo di contagi non si sta verificando a più di una settimana dal decreto firmato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, anzi è previsto da modelli matematici un picco di contagi che non ancora non si è materializzato. Difficile dunque che si riprenda a giocare nei primi giorni di maggio, così come inizialmente previsto per chiudere i rispettivi campionati, se ne sono accorti molti presidenti che ormai, rassegnati parlano di possibilità di allungare i contratti dei calciatori di un mese per arrivare a fine luglio. Sempre che qualcosa cambi, perché le premesse non sono per nulla rassicuranti e pensare che si arrivi in estate con il problema del Covid-19 ancora attivo non è che sia così lontano dalla verità.