Mazzarri: "Tifosi, vi chiedo lo stesso calore a ogni gara. Fiducia e orgoglio, ora attenzione al Cosenza"

08.08.2018 00:06 di Claudio Colla  articolo letto 3781 volte
Mazzarri: "Tifosi, vi chiedo lo stesso calore a ogni gara. Fiducia e orgoglio, ora attenzione al Cosenza"

Intervenuto ai microfoni di Torino Channel, Walter Mazzarri ha così commentato l'avvincente amichevole disputata in serata contro il Liverpool, ad Anfield Road: "Innanzitutto sentire così forte il calore dei nostri tifosi, in mezzo ai tanti inglesi presenti allo stadio, è stato davvero emozionante. Ringrazio tutti i presenti, vorrei sentire sempre questo tipo di atmosfera, quando giochiamo. Ho peraltro saputo che, a causa di problemi legati alle linee aeree, ci sarebbero stati altri 200 tifosi granata in arrivo, che alla fine non hanno potuto esserci; mi dispiace tantissimo per loro, è stata una serata memorabile.

La gara? Basta già solo l'atmosfera di questo stadio a galvanizzare i giocatori ospiti; di contro, se vai sotto di un gol, rischi come si suol dire di prendere un'imbarcata. I nostri giocatori non sono ancora al top della forma, siamo nell'ultima fase della preparazione; hanno comunque sofferto, fatto delle buone giocate, mettendo in difficoltà una squadra che, come tutti sanno, l'anno scorso si è giocata la finale di Champions col Real Madrid, ed è una delle più forti d'Europa. Tutto questo mi rende, fiducioso, orgoglioso, e contento di tutti i ragazzi. Il Cosenza? Ora sarà il momento di martellare i miei giocatori, dato che nel passare dal Liverpool a ospitare una squadra di Serie B, che tra l'altro sta andando molto bene, c'è il rischio di sottovalutare il pericolo. Le partite d'agosto sono pericolose: bisogna mettere subito la testa sul manubrio, e passare il turno a tutti i costi, anche perché, per come conosco il calcio italiano, proprio ad agosto è facile andare incontro a brutte sorprese. E, ripeto, spero davvero che i nostri tifosi ci regalino lo stesso calore lungo tutta la stagione, a partire dalla prossima gara di Coppa Italia".