La Figc e Mancini pensano a João Pedro, ma il precedente del Papu non fa ben sperare

19.11.2021 13:00 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: La Gazzetta dello Sport e Tmw
João Pedro
TUTTOmercatoWEB.com
João Pedro
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Le parole rilasciate ieri dal ds del Cagliari Capozucca a proposito della possibilità per l'Italia di convocare João Pedro per far fronte ai problemi in zona gol, non hanno lasciato indifferenti né Roberto Mancini né la FIGC. Il capitano dei sardi ha ottenuto la cittadinanza italiana nel 2017 dopo che era arrivato nel nostro paese appena 18enne nel 2010 e dopo aver sposato, nel 2012, Alessandra da cui ha avuto due figli. Prima di approdare in Italia però ha disputato, vincendolo, un Sudamericano con l'Under 17 del Brasile e questo potrebbe ostacolare la possibilità di vederlo in maglia azzurra come già successo per il Papu Gomez che aveva disputato un Sudamericano U20 con l'Argentina. La segreteria della Federazione è al lavoro per esaminare la situazione da ogni minimo punto di vista e in ogni particolare e nel caso in cui si dovesse trovare una strada per ottenere il via libera dalla FIFA, si valuterà la convocazione in vista degli impegni di marzo quando l'Italia si giocherà l'accesso al Mondiale tramite i playoff. A riportarlo è La Gazzetta dello Sport.