Ghirardi e la ripartizione dei diritti tv: "Una tragedia"

22.01.2011 11:38 di Raffaella Bon   vedi letture
Ghirardi e la ripartizione dei diritti tv: "Una tragedia"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di PHOTOVIEWS

Il presidente del Parma Tommaso Ghirardi, commenta lo stallo nella ripartizione dei 200 milioni di euro derivanti dai diritti tv: "E' una tragedia - dice ridendo amaramente - Non riusciamo ad andare d'accordo, siamo riusciti a trovare qualche piccola soluzione per tamponare il problema, perchè comunque di denaro abbiamo tutti bisogno. È difficile - continua Ghirardi al termine dell'assemblea della Lega di serie A - ci sono troppi interessi diversi e troppo sbilanciamento fra club: non si possono avere squadre da 300 milioni di euro e altre da 20 milioni di euro. È difficile fare un campionato e avere logiche di gestione con fatturati così diversi".

La Legge Melandri sembra non aiutare club di media fascia: "Le minori sono cresciute, mentre per noi le entrate sono rimaste invariate e le grandi hanno mantenuto il loro status. Il bacino di utenza influenza molto, basti pensare che sulla carta il Parma prenderebbe 500mila euro e la Juventus 50 milioni di euro: è difficile andare d'accordo