De Biasi: "Esonero? Ci sono rimasto male, anzi malissimo"

22.02.2010 15:39 di Raffaella Bon   vedi letture
De Biasi: "Esonero? Ci sono rimasto male, anzi malissimo"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giacomo Morini

Udineseblog riporta le dichiarazioni dell'esonerato De Biasi, rilasciate al Messaggero Veneto. "Ci sono rimasto male, anzi malissimo. Speravo di riuscire a risollevare la squadra, e l'avevo detto anche ai ragazzi e al presidente".

"Lascio con la squadra salva, convinto di aver fatto un buon lavoro, e col rimpianto di non aver portato a termine il compito. Non pensavo che a Genova una sconfitta potesse significare esonero. A me sembrava di avere la fiducia della società anche prima della partita".

"Sono dispiaciuto e non tanto per l'esonero che ci può stare quando i risultati non arrivano, ma per il fatto che sulla salvezza di questa squadra ci avrei scommesso e lo avevo anche garantito al presidente che avrei voluto ripagare con altri risultati. A Catania e Parma i risultati avrebbero potuto essere diversi e questo è un aspetto, poi è chiaro che avevo bisogno di recuperare anche qualche giocatore. Con D'Agostino ad esempio non abbiamo mai perso".


Il bilancio finale di queste otto gare? "Credo di aver fatto un buon lavoro, poi va detto che l'Udinese a tutt'oggi sarebbe salva e c'è da augurarsi che la malasorte che ci ha accompagnato in questo ultimo periodo se ne vada. Ero convinto che dopo lo scoglio Inter il campionato fosse in discesa, e ai ragazzi avevo detto che saremmo risaliti di quattro cinque posizioni da quella attuale. Comunque sono sicuro che questa squadra si salverà anche con Marino".