Cairo: "Se uno più ricco di me vuole il Toro..."

05.08.2009 14:02 di Marina Beccuti   vedi letture
Cairo: "Se uno più ricco di me vuole il Toro..."
TUTTOmercatoWEB.com

Giornata calda per Urbano Cairo che ieri ha incontrato i tifosi alla Sisport e poi i giornalisti. Il presidente granata non molla, però, come si legge sul Tuttosport, se arriva qualcuno più ricco di lui, pronto a dare più slancio al Torino, sarebbe disposto a mettersi da parte.

"Il Toro non è mio per l’e­ternità, il Toro non è intoccabi­le. Se qualcuno è molto più for­te, ricco e bravo di me, si pre­senti. Io non dirò ostinatamen­te no. Ma è anche vero che per ora non ho avuto richieste par­ticolari. Esaminerei il candida­to, nel caso. E non sarei mai una palla al piede del Toro. Una zavorra. Non voglio ven­dere la società, ma nemmeno pongo limiti o preclusioni. Det­to questo, non mollo e mi accol­lo tutti gli oneri della retroces­sione. Questo è anche il signi­ficato della campagna abbona­menti, con la mia foto e la ma­glia granata addosso. Non mol­lo, resto qui con voi, anche se la B mi costa molto. Tra costi, ri­cavi e plusvalenze, siamo sem­pre sotto 14,5 milioni. Non cer­to pochi. Comunque resto feli­ce di andare avanti. La mia po­sizione non è cambiata. Già un anno fa in Sardegna dicevo che ero pronto anche a vendere, nel caso in cui si fosse presentato qualcuno più bravo e ricco".
 

Visto che il numero di cellulare di Cairo è stato pure scritto sui muri se qualche imprenditore ricco e di buone volontà vuole farsi avanti, non sarà un problema contattare il presidente. Ma non ci sarà di certo la fila, com'è stato finora e poi... attenzione alle bufale, in stile Ciuccariello, o a tutti i presunti petrolieri stranieri e finanzieri di belle speranze. Della serie Cairo al momento resta ancora il migliore sulla piazza. Almeno ha un'azienda certa alle spalle.