Novelli ricorda Valentino Mazzola

01.06.2010 11:12 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: La Stampa
Novelli ricorda Valentino Mazzola
TUTTOmercatoWEB.com

L'ex sindaco di Torino degli anni '70 Diego Novelli non ha mai nascosto la sua passione per il Torino, anche se su di lui ci sono state tante polemiche sul famoso "mattone" del Filadelfia, dove furono raccolti soldi mai destinati però alla ricostruzione del Filadelfia. Non solo ma fu lo stesso ex sindaco sabaudo a decidere per l'abbattimento del Fila per problemi di sicurezza. Detto questo Novelli è autore di un nuovo libro "Volti del mio Novecento", ed. Melampo, pp. 245, euro15 dove ricorda oltre che personaggi politici e culturali anche giocatori del Grande Torino, tra i quali Valentino Mazzola. Questo uno stralcio delle pagine dedicate al Capitano granata.

"Valentino Mazzola l’ho conosciuto personalmente nell’estate del 1945, nell’oratorio dei salesiani di via Luserna. Era stato organizzato un torneo di calcio definito «serale», anche se si giocava tra le 18,30 e le 20,30, alla luce naturale del tramonto, perché non esistevano, a quell’epoca, campi di gioco attrezzati con l’illuminazione artificiale. Le squadre erano molte, in rappresentanza dei bar di mezza città, ed erano formate da soli sette giocatori, considerate le piccole dimensioni del campo di gioco, in terra battuta. Nel vecchio borgo operaio di gramsciana memoria abitavano alcuni calciatori professionisti, della massima divisione, che furono coinvolti dall’infaticabile don Villaraggia nel torneo «serale», dove io giocavo da «mediano destro»: correvo lungo quella fascia dalla difesa, sino all’attacco, senza mai convergere verso il centro del campo. Così erano le istruzioni del mio allenatore, il professor Narciso Nada, storico del Risorgimento".