Il Toro club Biella accusa: “Cairo tratta male i tifosi”

10.09.2020 16:00 di Elena Rossin   Vedi letture
Fonte: Tuttosport
Urbano Cairo
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Urbano Cairo

A Biella sostegno a Giampaolo e ai giocatori, ma non alla società. Che cosa ha scatenato il risentimento del Toro club Biella? La società in primis aveva annullato il ritiro estivo appena prima che iniziasse, in seguito non ha coinvolto il club per un qualche evento durante il mini-ritiro incominciato ieri e che si concluderà domani e in più aveva messo i biglietti per l’amichevole in programma domani a 10 euro. Amichevole che prima doveva essere con il Como, poi con la Primavera di Cottafava e che infine è stata annullata dopo che un componente dello staff è risultato positivo al Covid, seppur asintomatico e messo in isolamento come da protocolli.

Paolo Cossa, presidente del Tc Biella a Tuttosport ha dichiarato: “Come club non ci saremmo stati domani all'amichevole. Siamo l'unico club ufficiale in città e nessuno della società ci aveva contattati per coinvolgersi in qualsivoglia attività di questo mini-ritiro: non ci aspettavamo nulla, ma questa è la conferma di come vengono trattati i Toro Club dal Torino FC. Per rispetto della gente granata, per un’amichevole in famiglia non sarebbe dovuto far pagare il biglietto 10 euro, altrimenti sarebbe potuto spostare a Bella il match contro la Sampdoria, di livello più alto, per permettere ai tifosi di assistervi. Per l'ennesima volta siamo stati trattati male e presi in giro da Cairo e dai suoi. Siamo stanchi. La squadra potrà sempre contare sul nostro appoggio: la nostra è una protesta indirizzata esclusivamente a Cairo. Alla contestazione, da attuare sempre con toni e atteggiamenti civili, preferiamo l’indifferenza”.