Toro-Zaza: cessione invernale improbabile, (quasi) a prescindere

12.12.2019 09:56 di Claudio Colla   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Toro-Zaza: cessione invernale improbabile, (quasi) a prescindere

Escluso contro il Genoa, e nel corso della scorsa settimana apparentemente destinato all'inserimento in una trattativa volta a un prestito in uscita, Simone Zaza ha saputo trovare la via del (momentaneo) riscatto: decisivo contro la Fiorentina, l'avanti lucano ha firmato la seconda vittoria consecutiva per i granata (non accadeva dalle prime due della stagione in corso, contro Sassuolo e Atalanta). Ambiente più fiducioso, insieme al giocatore stesso. La settimana scorsa, però, erano tornate forti le indiscrezioni relative a una sua possibile cessione invernale: Bologna, Genoa ed Espanyol le principali candidate, con la solita Samp e l'idea legata al ritorno tra le file neroverdi sullo sfondo.

Al netto di disastri da qui alla fine di gennaio, appare piuttosto illogica, stando così le cose, una partenza invernale per Zaza, quanto meno dal punto di vista del Toro. La rosa è infarcita di seconde punte, ali, rifinitori, centrocampisti propensi all'impiego sulla trequarti; Zaza è altresì l'unica vera alternativa di ruolo a Belotti, e la statistica dice che il Gallo non è uno di quei centravanti del tutto scevri o quasi da piccoli e medi infortuni lungo la stagione. L'ex-Juve non avrà finora brillato in maglia granata, certo, ma la sua curva di sviluppo è comunque moderatamente incoraggiante; fare a meno di lui a gennaio comporterebbe la necessità di portare in squadra un'alternativa, per l'appunto, di ruolo, e, a meno di occasioni clamorose, puntare su un nome privo d'esperienza nel campionato italiano a metà stagione è un rischio. Il tutto nell'ottica di non aver auspicabilmente già gettato la spugna in direzione di un piazzamento europeo, al giro di boa. Di contro, è logicamente arduo che le squadre di Serie A rinuncino ai propri pezzi migliori, anche se in crisi, nel corso del campionato (un nome tra tutti quello dell'estense Petagna). In definitiva, appare nel complesso positivo che Zaza sia intenzionato a completare la propria stagione in casacca granata. Nell'ottica, magari, di candidarsi nuovamente a rappresentare qualcosa di più di un vice-Belotti discretamente affidabile, agli occhi di Mazzarri e dei tifosi.