Petagna, numeri da record. E il prezzo lievita

Il bomber della Spal è arrivato a quota 14 e le pretendenti, Toro compreso, dovranno alxzare l'asticella. Ma c'è la carta Bonifazi da giocare
21.04.2019 17:46 di Federico Danesi   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Petagna, numeri da record. E il prezzo lievita

A settembre, in tempi non sospetti, Andrea Petagna intervistato da 'La Gazzetta dello Sport' era stato chiaro: il suo record di reti in Serie A era fermo a 8, quest'anno voleva andare in doppia cifra. E il quasi 24enne triestino ci è riuscito facendo anche meglio: con i due gol di sabato ad Empoli è a quota 14, primato per lui ma anche per la squadra di Ferrara nel massimo campionato. Buon per Petagna, non per il Toro e le altre possibili pretendenti. Perché se è vero che alla Spal è in prestito (con diritto di riscatto) dall'Atalanta, lo è altrettanto che le possibili destinazioni alternative in vista della prossima stagione non mancano. In Serie A, oltre al Toro piace molto alla Roma che dovrà verosimilmente sostituire Dzeko, ma su di lui ci sono diversi club della Premier League a cominciare dal Leicester come anticipa calciomercato.com dicendo che negli ultimi mesi gli inglesi sono venuti ad osservarlo più volte. Così però il prezzo, che attualmente si aggira sui 15-16 milioni di euro, rischia di lievitare decisamente perché con le ultime due marcature il bomber friulano ha agganciato Immobile ed è un solo gol sotto Caputo, dietro l'irraggiungibile Quagliarella a 22.Il Toro però ha una carta importante da mettere eventualmente sul piatto: come potete leggere a parte infatti la Spal vorrebbe trattenere Kevin Bonifazi, sul quale ha il possibile controriscatto, e questo potrebbe pesare non poco. In più Petagna è rappresentato da Giuseppe Riso, lo stesso agente di Daniele Baselli con il quale il presidente Cairo, almeno al momento, ha buonissimi rapporti e certo non guasta.