Toro-Samp asse caldo: da Quagliarella a Scarchilli, tutti i trasferimenti tra i club

18.09.2019 19:55 di Staff TG   Vedi letture
Fonte: diretta.it , transfermarkt.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Toro-Samp asse caldo: da Quagliarella a Scarchilli, tutti i trasferimenti tra i club

Si sa che ormai la maglia e la squadra non contano poi così tanto. Più che altro i calciatori non restano più tanto a lungo in una squadra, ma preferiscono molto spesso cambiare club e città, e quasi sempre il motivo è uno stipendio più alto, che è ciò che conta di più per loro.

Negli ultimi anni ci sono stati vari trasferimenti tra Torino e Genova, in particolare con la Sampdoria. Nell'ultima sessione estiva di calciomercato non ci sono stati spostamenti tra le due società, ma se andiamo indietro nel tempo troveremo di sicuro qualcuno.

Andiamo in ordine cronologico. Tra gli anni '90 e i primi anni 2000 c'erano: Alessio Scarchilli, che passa un anno a Torino ( stagione '96-97), poi la stagione seguente va alla Sampdoria per poi tornare nel capoluogo torinese fino al 2003; Alessandro Grandoni, prima giocò alla Sampdoria e poi venne mandato in prestito al Toro. Nella stagione 2001/2002 ci furono 3 trasferimenti: i due centrocampisti Krunoslav Jurcic e Fabio Tricarico andarono alla Doria; mentre il Torino comprò Simone Vergassola dalla squadra di Bellotto e rimase in granata per 3 stagioni, collezionando 77 presenze e 5 reti.

Negli ultimi 10 anni si possono contare molti giocatori che hanno vestito entrambe le maglie ma c'è sempre chi ha avuto più fortuna di altri. Iniziamo con Daniele Padelli, che arriva a Torino nel 2013, pronto per una nuova stagione da titolare e realizza 100 presenze; Gianluca Sansone e Tommaso Berni, entrambi nello stesso periodo, il primo gioca al Toro e poi alla Samp per 2 anni e il secondo viceversa, prima i blucerchiati e poi i granata. I trasferimenti recenti sono stati Castán, che dopo aver avuto dei problemi con il mister Giampaolo, va in prestito al Toro per la stagione 2016-2017 e poi ancora Lorenzo De Silvestri al Torino da 3 stagioni, con 100 presenze e 12 gol finora.

Ma l'esempio più lampante del giocatore che ha fatto molti spostamenti, e non solo tra queste due squadre, è certamente Fabio Quagliarella. E' cresciuto con i colori granata, dopo qualche prestito è tornato per la stagione 2004-2005 e poi andò in varie squadre tra cui Napoli, Juventus e Sampdoria. Fa ritorno al Toro dal 2014 al 2016 ma il rapporto con i tifosi si incrina e fa ritorno alla Doria, dove attualmente gioca.

Sono molti quindi i nomi, c'è chi ha sfruttato il tempo passato in maglia granata al meglio che poteva e chi no, chi ha avuto più successo altrove e chi invece no. Chissà cosa ci riserverà il futuro nel campo dei trasferimenti.