Osio: "Il Toro, per me, è come una mamma, il Parma è come una moglie".

08.03.2013 10:35 di Luca Ghiano   vedi letture
Fonte: parmalive.com
Osio: "Il Toro, per me, è come una mamma, il Parma è come una moglie".

La redazione di ParmaLive.com ha contattato in esclusiva Marco Osio, ex centrocampista di Torino e Parma per parlare della sfida di domenica che vedrà di fronte granata e gialloblù.

 Domenica si affrontano Parma e Torino e lei è un ex di entrambe. Quali sensazioni e ricordi la legano alle due società?

"Due legami forti, ma diversi. Torino è la mia famiglia, la mia casa: mi hanno aiutato a crescere, a diventare calciatore e uomo. Al Parma, invece, ho vissuto anni splendidi, raggiungendo obiettivi impensabili: mi sono consacrato. E' la mia seconda casa. Direi che se il Torino, per me, è come una mamma, il Parma è come una moglie".

Cosa deve temere il Parma dei granata?
"E' una squadra sottovalutata, che gioca un buol calcio, anche spregiudicato. Sta facendo il suo campionato sotto la guida di un ottimo allenatore come Ventura. Dei granata va temuto soprattutto il calcio offensivo, sempre pericoloso".

Un pronostico?
"Mi viene facile dire X, pari. E contenti tutti, spero".

La sfida suggerisce anche un tema di mercato: Rolando Bianchi. Secondo lei, l'anno prossimo lo vedremo con la maglia granata o con quella crociata?
"Bisognerebbe chiederlo a Leonardi, che è un mago del mercato. E' il classico centravanti che fa reparto da solo: è un giocatore molto importante, che ha 10-15 reti nelle gambe e nella testa. Farebbe sicuramente bene a Parma".