Lys Gomis squalificato fino al 2023. “L’arbitro si è voluto fare pubblicità”

15.04.2022 12:30 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Tuttosport
Lys Gomis
TUTTOmercatoWEB.com
Lys Gomis
© foto di Federico De Luca

L’ex granata Lys Gomis, ora portiere del Genola in Seconda Categoria, avrebbe afferrato per il collo l’arbitro. IL fatto sarebbe accaduto domenica quando il Langa in pieno recupero ha segnato il gol del definitivo 3 a 3. Stando al referto dell’arbitro il giudice sportivo ha squalificato Lys fino al 13 ottobre 2023 per, come si legge su Tuttosport, “condotta violenta e ingiuriosa in quanto dopo la convalida del gol raggiungeva di corsa l’arbitro e lo afferrava per il collo provocandogli dolore”.

Gomis non è dello stesso avviso e ha dato mandato al suo avvocato per procedere con una denuncia per diffamazione nei confronti del direttore di gara e fare ricorso tramite il club. “La squalifica in questo momento non mi interessa: sono consapevole di aver sbagliato, a fine partita per la frustrazione mi è scappata una parola di troppo, quindi un turno o due li avrei anche accettati - la replica di Gomis -. Ma la versione dell’arbitro mi fa passare per un violento: chi mi conosce si fa una risata, gli altri però mi giudicano. E questo non posso permetterlo agli occhi dei genitori dei ragazzini che alleno nella mia scuola portieri ho dei compagni di scuola di mia figlia. In carriera ho commesso tanti errori, ma sempre a danno di me stesso, mai degli altri. A fine partita ho persino fatto una foto con gli avversari, perché alcuni di loro sono tifosi del Toro: mi hanno subito scritto che testimonieranno per raccontare la verità. E la verità è che questo arbitro ha scelto il mio nome per farsi pubblicità”.