Il doppio ex Artistico su Frosinone-Torino: "Per domenica punto su un pareggio. Al Toro esperienza particolare, meglio con Camolese che con Mondonico"

20.08.2015 20:13 di Claudio Colla   vedi letture
Il doppio ex Artistico su Frosinone-Torino: "Per domenica punto su un pareggio. Al Toro esperienza particolare, meglio con Camolese che con Mondonico"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Antonio Vitiello

Riportate dai colleghi di TuttoFrosinone.com le parole di Edoardo Artistico, doppio ex della gara in programma domenica al Matusa tra i canarini e il Torino: "Non avrei mai immaginato di vedere il Frosinone in A ma, vedendolo giocare, negli ultimi anni ci si poteva aspettare di tutto. L'importanza di un allenatore in una squadra credo sia alta: il Frosinone è una squadra che sa quello che deve fare in campo, e il merito è certamente di Stellone. Le difficoltà che può incontrare una neopromossa in A? Le differenze tra A e B sono molte. C'è soprattutto tanta differenza a livello tecnico, ma con l'entusiasmo e trovando risultati positivi nelle prime 5-6 partite sicuramente si avrà margine di ottenere la salvezza nel corso della stagione. Il Frosinone punterà sul contropiede? Non credo che il Frosinone giocherà il campionato in difesa. Se ci si difende per 90 minuti prima o poi il gol lo si prende, e, conoscendo Stellone, credo che i giallazzurri giocheranno sempre per vincere. È una squadra che imposta sempre la gara sul proprio gioco e proverà a farlo anche quest'anno. La rosa? Credo sia buona, e che il Frosinone possa fare un buon campionato. La Juventus per me è di nuovo la favorita alla vittoria finale per mentalità e voglia di vincere, anche se la Roma ha allestito un'ottima rosa. Il Toro? Giocare a Torino è un'esperienza particolare; io ho avuto la fortuna di trascorrere tre anniin granata, e vincere due campionati di B. Con Mondonico non andavo molto d'accordo, Ho avuto allenatori che mi hanno insegnato di più, e sicuramente ho ottenuto più gioie con Camolese. In definitiva ho un bel ricordo del Toro, e auguro sempre il meglio a tutto il mondo granata. Tra gli attaccanti del Frosinone in chi mi rivedo? In Ciofani, fisicamente dotato, buon colpitore di testa e capace di proteggere bene la palla, un pò come me. Dionisi è migliorato tantissimo negli ultimi anni, e Longo fa tanto movimento. Credo sia un attacco ben allestito. Il mio ricordo dell'annata a Frosinone? Mi torna alla memoria la seconda giornata di campionato contro il Foggia: stadio pieno, entrai alla fine e segnai il gol della vittoria. Quell'anno non saremmo dovuti retrocedere, il gioco espresso in campo era di buon livello. Chi tiferò domenica? Non saprei. Punterei su un pareggio, che può dare entusiasmo al Frosinone e far partir bene il campionato del Torino. I canarini hanno le armi per vincere la gara".