Doudou parla del caso Acerbi-Juan Jesus: "Se fosse vero ci vorrebbe una condanna esemplare"

20.03.2024 20:34 di Marina Beccuti Twitter:    vedi letture
Doudou parla del caso Acerbi-Juan Jesus: "Se fosse vero ci vorrebbe una condanna esemplare"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport/TuttoLegaPro.com

Doudou, ex giocatore granata, ora allenatore del Corato, squadra dilettante, ha parlato in esclusiva a SportItalia del caso Acerbi-Juan Jesus, essendo da sempre sensibile al problema del razzismo nel mondo del calcio.

Parlando di Acerbi l'ex granata ha commentato: “Non lo conosco personalmente, ma vedendo il suo vissuto, la carriera che ha fatto e sentendolo parlare nelle interviste mi sembra una persona intelligente, perbene, a posto. Però purtroppo queste cose succedono durante una partita”.

“Se fosse tutto vero, dico che quello che è scappato dalla bocca di Acerbi non gli doveva proprio scappare. Capisco l’agonismo e tutto il resto, ma non è tollerabile. Sono poi certo, ma è una mia idea, di una cosa. Qualcosa deve essere successo a intuito. Se guardi la dinamica è quantomeno strano: loro si scontrano e poi Juan gli va contro. Insomma, non penso che sia così matto da fare così senza aver ricevuto un’offesa. Poi se Acerbi si è scusato significa che qualcosa ha detto”.

Secondo Doudou, Acerbi sarebbe stato poco furbo: "Sì, quando è tornato in stazione sarebbe stato meglio se non avesse parlato: vai prima dall’avvocato o dall’Inter. Questo ha provocato la risposta di Juan Jesus infatti”.

Juan Jesus invece ha fatto bene: "E’ stato molto intelligente, conosce certe dinamiche ed ha voluto spegnere le cose. Però una volta che esce pallottola non puoi rimetterla dentro alla pistola. Mia sorella vive in America e mi chiama “niger”, che non è offensivo, soprattutto se detto fra di noi in simpatia: se dici nero non succede niente, ma usando la parola “negro” sai bene che accezione negativa essa abbia. Credo che se avesse detto solo “nero” non si sarebbe offeso”.

Doudou spera che ci sia una condanna esemplare se fosse appurata la frase razzista: "Se fosse tutto appurato, va dato l’esempio, sennò buttano via tutto il lavoro di anni fatto dalla Federazione. Questa cosa ha fatto il giro del Mondo ormai. Concludo dicendo che non mi aspetto grandi cambiamenti in generale”.