Sensounico, a suon di Toro. Questione di Cu...ore

18.03.2014 13:38 di Marina Beccuti   vedi letture
Sensounico, a suon di Toro. Questione di Cu...ore
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Partiamo dalla fine, dai semplici dati che la partita ci ha offerto: un Napoli che si è reso pericoloso solo nei minuti finali, il Toro che non ha lesinato impegno e gioco (maglie sudate insomma) nonostante partisse con la coppia "inedita" del non gol Barreto- Meggiorini. Un incrocio dei pali del Toro, un palo del Toro, due interventi decisivi di Reina (soprattutto su Darmian), un gol divorato da Ciro Immobile da solo davanti alla porta, un fallo netto di Higuain su Glik che l'arbitro, che fino ad allora pensavo avesse arbitrato anche bene, non vede o se vede finge di non vedere o forse non vede per finta... insomma non me lo spiego. L'ex Real Madrid tira, Padelli (ottima partita) devia ma non abbastanza e a godere, come al solito, sono gli altri ma i  complimenti vanno al Toro. Le pacche sulle spalle non portano punti però.

La  partita era iniziata senza troppe attese, visto la mancanza dei due titolari di spicco tra gli avanti granata: eppure è un Toro che gioca, diverte, costruisce... Ma forse la differenza la fa la frase che ho appena scritto sopra : l'ex "Real Madrid", un'unica palla toccata, un gol. Meggiorini merita due Oscar: per il giocatore che più si sbatte e per il giocatore più sfigato del mondo: il palo grida vendetta... ma effettivamente lui non è un ex Real Madrid. Bovo (altro giocatore che è andato in nomination per l'Oscar della sfiga) fa una partita monumentale, come il solito Moretti e capitan Glik. Maksimovic dimostra grande personalità in un ruolo non suo. Chiedo solo il favore di smetterla di dire che Kurtic ha "una gran botta da fuori" perchè finora non abbiamo potuto che notare tiri svirgolati e passaggi molli molli... non è che gli si sta portando un po' di sfiga?

El Kaddouri offre  una prestazione buona contro la squadra del cuore, come pure Tach....si vabbè, avete capito...Panagiotis insomma. Darmian attentissimo, sotto gli occhi di Prandelli, sfodera una prestazione di tutto rispetto (ciao ciao D'Ambrosio ed Ogbonna, chiedete consiglio ad Immobile per l'abbonamento a Sky (essendo un esperto come lui stesso ha rivelato durante un'intervista in un dopo partita) per Brasile 2014... Cosa manca? Cinismo forse, freddezza, qualche schema in più sui calci d'angolo: non si può fare il passaggio laterale, poi Glik ed infine Padelli: la porta non è la stessa, è bene che qualcuno lo spieghi. Ma cosa possiamo dire se non che: meno male che Goulham è andato al Napoli, altrimenti non avremmo Maksimovic e soprattutto Moretti ma un paracarro franco algerino in campo; Ciro e Cerci sono dei fenomeni ma hanno molto da imparare da un Riccardo Meggiorini a cui dopo partite del genere non puoi non voler bene essendo lo stereotipo granata: ci mette l'anima e raccoglie solo pali e parate del portiere avversario. E su cui nessuno ha mai sparato la frase: "Merita ed è pronto per una grande"... forse la grande squadra per lui è il Toro. Scusate l'articolo confuso, magari neanche troppo fluido, ma sono pensieri di getto che mi vengono e sporcano queste pagine bianche: un misto di fierezza per non essere come "quelli lì" che anche il Napoli schifa... ma poi tutto il mondo è paese e dopo due rigori inventati all'andata, si sporca una bella partita che almeno avremmo potuto pareggiare... perchè noi non abbiamo ex Real Madrid in campo, ma solo buoni giocatori che magari meriterebbero altre squadre ma che forse solo al Toro potranno capire che alla fine é solo una questione di cu...ore"... ma anche di arbitri accondiscendenti e ciechi!

Buona settimana a tutti.

Dave dei Sensounico

 

Torino 17/03/2014 - campionato di calcio serie A / Torino-Napoli
nella foto: Rafael Benitez-Giampiero Ventura
© foto di Daniele Buffa/Image Sport