Girardi (Torino FD): "Finalmente è arrivato il riconoscimento dalla Figc. Toro in Europa? I tifosi siano fieri di Cairo"

28.06.2019 20:44 di Marina Beccuti Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Girardi (Torino FD): "Finalmente è arrivato il riconoscimento dalla Figc. Toro in Europa? I tifosi siano fieri di Cairo"

Claudio Girardi è il presidente del Torino FD, la squadra disabile riconosciuta ufficialmente dal Torino Fc. A TorinoGranata Girardi ha fatto il punto sulla situazione dopo che la Figc ha deciso di riconoscere le squadre disabili legate ai club professionistici.

“Finalmente, è da anni che abbiamo cominciato a pressare il comitato paraolimpico e il Cio, per arrivare ad organizzare un campionato nazionale, cercando di creare una Federazione per disabili, e farli riconoscere dai club. All’inizio ci è stato negato ma da lì è passato un po’ di anni e abbiamo ottenuto la Quarta Categoria. Oggi, oltre al Torino, abbiamo dieci regioni con 3mila atleti, Juve, Fiorentina, Milan, Inter e tanti altri club ci sono già, dal prossimo anno ne avremo di più. Ora si tratta di creare delle classificazioni per avere squadre più equilibrate, che si affrontino alla pari”.

Continuando nella disamina, Girardi ha aggiunto: “La quarta categoria è per disabilità relazionale cognitiva. In futuro, credo a partire dal prossimo anno, saranno inserite anche le disabilità fisiche, quindi in quel momento i medici e i classificatori dovranno prestare attenzione sugli equilibri delle squadre".

Girardi ha parlato anche del progetto importante messo in piedi dalla Juventus: “Hanno creato una Academy, rilevando dapprima il Pinerolo. La loro è una scuola di calcio di normodotati. La Reset Academy forma squadre, in ogni regione, una bellissima cosa per i ragazzi. Gli atleti pagano l’iscrizione e la realtà ha anche tantissimi sponsor. Poi ci sono gli Insuperabili, un'altra realtà fortissima, con Giorgio Chiellini come presidente onorario e il figlio di Lippi, Davide, al suo interno”.

Il Toro recentemente ha vinto un premio a Roma: “Sì, l’ha ritirato Antonio Comi. C’è stato anche un inghippo perché, che io sappia, il Torino è stato il primo club ad avere una squadra disabili. Mi aspettavo un premio speciale a Cairo, che invece non c’è stato. Poi è comparso il Chievo, che ha scritto sul suo sito che sono stati loro i primi. A me risulta sia stato il Torino”.

Per il futuro Girardi spera di fare meglio: “Mi aspetto di essere più forti, soprattutto vincere qualche derby. Quest’anno ci hanno sotterrato di gol! Le squadre di club saranno incentivate dal riconoscimento federale”.

Infine un commento al ripescaggio del Toro in Europa League, perché Girardi è soprattutto un tifoso granata: “Finalmente il Torino va in Europa League, è stato anche meritato sul campo, perché con il punteggio conquistato in questa stagione, negli altri anni sarebbe andato direttamente in Europa, qualche partita è stata sbagliata, però è meritato. Il Milan sul campo è stato pari a noi ma, a livello finanziario, con Cairo, abbiamo una società seria, attenta al bilancio, i tifosi devono essere fieri di questo presidente. Certo, si potrebbe fare di più e adesso in Europa League si deve ritoccare la squadra dove ha necessità”.