ESCLUSIVA TG- Giovanni Porcella (Primocanale): "Genoa, il gioco c'è ma mancano i gol. Nel Toro Belotti può essere letale"

27.11.2019 12:30 di Marcello Ferron   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
ESCLUSIVA TG- Giovanni Porcella (Primocanale): "Genoa, il gioco c'è ma mancano i gol. Nel Toro Belotti può essere letale"

In vista del match di sabato tra Genoa e Torino di sabato, la redazione di TorinoGranata.it ha intervistato Giovanni Porcella, giornalista di Primocanale e grande conoscitore del club genoano. Porcella ci ha parlato del momento del Genoa e della partiota di sabato. "Il Genoa ha vinto soltanto due partite in casa in questa stagione", spiega Porcella, "La squadra fatica molto ad ottenere i 3 punti e fatica moltissimo a segnare. E' un momento difficile, non solo a livello di squadra ma anche a livello societario. dove come ds al posto di Capozucca arriverà Maroccu. La squadra non gioca male, e con Thiago Motta ha assunto una chiara identità offensiva. In attacco l'assenza di Kouame è molto pesante, Pinamonti per ora sta faticando moltissimo, e fatica anche a dare profondità e a fare salire la squadra. Il recupero di Sturaro è molto importante, è un giocatore che in questa squadra può essere utilissimo. Dopo un inizio promettente, nel quale erano iniziati anche i paragoni tra Andreazzoli e Gasperini, la squadra si è persa, ma da quando è arrivato Thiago Motta ha ritrovato un buon livello di gioco, ed anche fisicamente sta bene. Come detto il problema è in attacco, sabato, visto anche il momento difficile di Pinamonti, dovrebbe giocare Favilli, anche lui penalizzato da alcuni problemi fisici in questo inizio. C'è anche il dubbio di Schone, che sembra stia recuperando dall'infortunio, ma ancora non si sa se potrà giocare contro il Toro, o se verrà schierato nuovamente Cassata. Anche lui Schone comunque, ha incontrato delle difficoltà, come tutta la squadra, dopo l'inizio promettente di stagione". 

Sulla sfida di sabato contro il Toro: "Mi aspetto un Genoa che proverà a fare la partita. Motta è un allenatore che non si adegua all'avversario, cerca sempre di fare la partita e lancia i giovani, come Agudelo, che sta trovando spazio, e il suo credo è che da questo momento difficile si può uscire attraverso il gioco. Il Toro è un'ottima squadra anche se quest'anno sta faticando, lo scorso anno ha disputato un grande campionato. Ci sono due ex decisamente importanti come Izzo e Rincòn, due giocatori che hanno fatto molto bene anche al Genoa. Il giocatore più pericoloso è sicuramente Belotti, se giocherà sarà interessante la sfida con Zapata, ma è un giocatore che può fare molto male alla difesa rossoblù. Anche sulle fasce il Toro ha giocatori molto interessanti ai quali fare attenzione, ma il Genoa ha l'obbligo di privare a vincere per togliersi da questa situazione di classifica. Si tornerà anche a giocare a Marassi dopo quasi un mese e probabilmente sarà una bella giornata, quindi ci sarà uno stadio gremito a spingere la squadra, che comunque quest'anno ha sempre avuto un grande apporto dalla tifoseria".