ESCLUSIVA TG - Claudio Sala: "Mazzarri salvato dalla coppa. Ma stasera si può fare la storia"

28.01.2020 09:30 di Emanuele Pastorella   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
ESCLUSIVA TG - Claudio Sala: "Mazzarri salvato dalla coppa. Ma stasera si può fare la storia"

Torinogranata.it ha intervistato in esclusiva Claudio Sala. L'ex calciatore, capitano e protagonista dello scudetto del '76, analizza la complicata situazione dei granata, con Walter Mazzarri a rischio esonero e una partita di coppa Italia che potrebbe diventare storica.

Claudio Sala, cos'è successo sabato sera?
È stato un risultato incredibile, un fatto eccezionale: è la sconfitta casalinga più larga che il Toro abbia mai subita, la dice lunga sulla portata di questa disfatta. È gravissimo che sia successo davanti ai propri tifosi e che non sia arrivata contro Juventus, Inter o Lazio, ma contro l'Atalanta che, seppur sia una buona squadra, non è tra quelle di primissima fascia.

Si può ancora ripartire da Mazzarri?
Credo sia stato confermato semplicemente perché era troppa la vicinanza con l'impegno di coppa Italia contro il Milan. È chiaro che sia molto complicato ripartire con questo allenatore: io non sono mai per il cambio di tecnico, ma in casi come questo è un'opzione da prendere in seria considerazione. Sconfitte di questa portata non lasciano indifferente. E poi c'è un andamento troppo altalenante lungo tutta la stagione, non si riesce davvero a capire come faccia una squadra che l'anno scorso era tra le migliori difese ad avere questo rendimento: eppure i giocatori sono praticamente gli stessi, ad eccezione di Moretti.

Stasera c'è la coppa: quali sono le sensazioni di Sala?
Dico solo questo: come sabato di è scritta una delle pagine peggiori della storia del Toro, oggi si può tornare a scriverne una positiva. La semifinale di coppa Italia manca da troppo tempo, i granata hanno un'occasione enorme per provarci.

È l'ultima settimana di mercato: c'è un reparto nel quale sarebbero necessari rinforzi?
Il Toro avrebbe bisogno di qualche volto nuovo, ma ormai penso sia difficile che possa arrivare per diversi motivi: non si sa chi possa essere l'allenatore e c'è pochissimo tempo per concludere gli acquisti. E chiudo con questa riflessione: il mercato di gennaio è un po' come i saldi, cerchi sempre il pezzo che secondo te è migliore ma a prezzi scontati. Se aspetti troppo, rischi di non trovare più la tua taglia...Mi sono spiegato, no?