Canino (Controcalcioweb): "Il Toro ha fatto un capolavoro a prendere Juric"

20.01.2023 17:32 di Marina Beccuti Twitter:    vedi letture
Canino (Controcalcioweb): "Il Toro ha fatto un capolavoro a prendere Juric"
© foto di Maurizio Canino

Maurizio Canino giornalista di Controcalcioweb, ospite spesso di SportItalia,  è stato sentito da TorinoGranata per analizzare la situazione della Fiorentina e del Torino in vista dello scontro diretto in programma sabato sera.

“E’ una partita tra squadre gemellate che sono un po’ in difficoltà”, è la prima cosa che ci dice il giornalista fiorentino.

Intanto si parla di due ex granata che potrebbero approdare a Firenze in questo calciomercato di gennaio, Brekalo e Sirigu.

“Arrivasse Sirigu a Firenze sarebbe fantastico, in tutte le sue tante presenze ha sempre fatto bene, è un portiere da nazionale. Mi sembra impossibile che lasci il Napoli, considerando che è un top player. Sarei contentissimo. Sistemerebbe la sua situazione in difesa, anche se Terracciano non sta facendo male. Brekalo aveva lasciato intravedere delle belle prestazioni, si è un  po’ perso, potrebbe sopperire alla partenza di Torreira che ha portato la Viola in Conference League, Barak non sta andando molto bene, mentre Amrabat avrebbe bisogno di essere aiutato da altri elementi, Bonaventura ha ormai un’età importante, la Fiorentina avrebbe bisogno di un Brekalo visto agli inizi in Italia. Ma non mi entusiasma”.

Si parla anche di Belotti alla Fiorentina, ma a giugno.

“Io l’avrei preso Belotti, anche se non sempre ha avuto prestazioni positive negli ultimi anni, alla Roma sta giocando poco, il centravanti se vuole giocare deve cambiare squadra. A Firenze, vista la carenza di attaccanti, uno come il Gallo ci starebbe bene. Uno dei problemi nostri è proprio il gol, dopo l’addio di Vlahovic, che alla Juve sta deludendo. Comunque sia le squadre si costruiscono dal centrocampo”.

Amrabat verrà ceduto?

“Ci sono alcune offerte, però sembra che vogliono tenere sia lui che Gonzalez. Amrabat non partirà per meno di quaranta milioni”.

Cosa pensi di Juric?

“Lo ritengo un grande allenatore, che ha chiesto spesso rinforzi. La squadra granata se venisse rinforzata potrebbe arrivare settima. Cairo non ha fatto investimenti, come la Fiorentina, importanti, o meglio li ha fatti ma non hanno fatto la differenza”.

Che partita può essere quella di sabato?

“Vedo bene il pareggio, il Torino aveva fatto un exploit in Coppa Italia contro il Milan, ma dopo la sconfitta con lo Spezia deve fare punti. La Fiorentina in casa sta andando bene, nonostante il pareggio con il Monza, ha un buon rendimento, ma il Torino cercherà punti, giocheranno entrambe con molto timore per non fare passi falsi. Entrambe non hanno giocatori che possano fare una gran differenza, non saprei chi potrebbe decidere la partita. Sono squadre che non stanno facendo la differenza”.

Siamo in pieno calciomercato, cosa servirebbe ad entrambe? In molti casi sembra che le due società si facciano concorrenza sul mercato.

“Tutte e due devono avere un attaccante proficuo, il Torino sta lavorando più sull’organizzazione di gioco che sull’individualità, visto che mancano giocatori di peso soprattutto in attacco. Vanno in gol con l’organizzazione, due allenatori che vogliono giocare bene. Attaccanti importanti e rinforzi a centrocampo, la Fiorentina ha bisogno di qualcosa anche in difesa. Il Torino dovrebbe rinforzarsi in tutti i reparti. Sono due nobili decadute. Sono società importanti, con tifoserie passionali, dovrebbero lottare per andare almeno in Europa”.

Juric piaceva alla Fiorentina prima di venire al Toro, potrebbe ancora interessare, soprattutto se non rinnovasse con il Torino?

“Lo ammiro molto, è cresciuto tanto, il Torino ha fatto un capolavoro a prenderlo. La Fiorentina potrebbe cercare di tentarlo, ma bisogna vedere se Juric verrebbe qui o cercherà di fare un salto di qualità. E' un allenatore ambizioso e sta dimostrando di essere un ottimo tecnico, uno dei migliori del nostro campionato e penso che se verrà cercato da società importanti accetterà l’offerta. Il Torino ha dimostrato di giocare anche buone partite con lui”.