Brigi (TuttoHellas): "Il mentore di Juric è Gasperini, una certezza"

13.06.2021 15:02 di Marina Beccuti Twitter:    vedi letture
Brigi (TuttoHellas): "Il mentore di Juric è Gasperini, una certezza"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

La redazione di TorinoGranata ha chiesto al direttore di TuttoHellasverona.com un parere su Ivan Juric, due anni al Verona e ora allenatore del Torino.

Quali sono le sue caratteristiche principali?

"Juric è un allenatore capace di dare alla propria squadra una precisa identità. Attento in maniera quasi maniacale a ogni singolo dettaglio, alla base del suo lavoro ci sono una grandissima organizzazione di gioco (ognuno in campo sa cosa deve fare) e una grande empatia che il tecnico è in grado di creare tra lui e la squadra e tra gli stessi giocatori alle sue dipendenze".

Qual è la forza principale del suo gioco?

"Dal punto di vista tattico è rimasto fedele negli anni al 3-4-2-1, sulle orme del suo mentore Giampiero Gasperini, estremamente organizzato sia in fase di possesso che di non possesso, fortificato dall'esecuzione efficace dell'uno contro uno in tutte le situazioni di gioco. I tre difensori devono avere anche buoni piedi, specialmente il centrale, per poter impostare l'azione mentre i centrocampisti devono essere in grado di partecipare attivamente a entrambe le fasi di gioco, difensiva e offensiva. I due trequartisti sono in grado di fare tutto, attaccare, difendere e innescare la punta".

Juric cura molto anche la parte fisica, è così?

"Dal punto di vista fisico il gioco di Juric comporta un grande dispendio di energie per arrivare ad ottenere ottimi risultati sia nella resistenza allo sforzo prolungato e alla velocità. Il prof. Barbero, uomo fedele del suo staff, rappresenta la garanzia di raggiungimento dell'obiettivo".

Sembra un tecnico molto tenace.

"Vista la sua origine croata, un popolo che nella sua storia ha sempre combattuto, è un allenatore dotato di grande carattere, abituato a non arrendersi mai".