Tutti pazzi per Maksimovic. Ma il Torino non fa sconti: il punto

23.06.2015 14:38 di Lorenzo Buconi Twitter:    vedi letture
Tutti pazzi per Maksimovic. Ma il Torino non fa sconti: il punto
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

L'ottima stagione di Nikola Maksimovic non è passata inosservata agli occhi degli scout di diversi club europei. E, come si immaginava qualche mese fa, ora il forte centrale serbo è al centro di numerosi rumors di mercato. Qualche settimana fa si era fatto vivo l'Arsenal e qualche altra società inglese che, però, ora sembra essersi defilata. E per Maksimovic si profila uno scontro tutto italiano. Ad oggi, infatti, i club a contendersi l'ex Stella Rossa sono tre: Milan, Fiorentina e Napoli.

Un ordine, quello sopracitato, non casuale. I rossoneri, al momento, sembrano in vantaggio sulle altre due concorrenti. Il jolly del club meneghino è rappresentato dal tecnico Mihajlovic, che conosce molto bene Maksimovic. Tanto da averlo inserito in cima alla lista dei desideri per rafforzare il reparto difensivo. Galliani, non si è ancora fatto vivo in maniera concreta perché impegnato in altre situazioni di mercato, ma nei prossimi giorni, con ogni probabilità, busserà alla porta di Cairo per provare a soddisfare la richiesta del tecnico. Le ultime indiscrezioni, inoltre, parlano di un possibile inserimento di Poli o El Shaarawy nell'affare, ma tali indiscrezioni non trovano riscontri concreti. Gli ingaggi dei due calciatori rossoneri, infatti, sono fuori portata.

La Fiorentina, invece, può mettere sul piatto calciatori che rientrano nei parametri granata: Marcos Alonso e soprattutto Matias Vecino, uno dei profili che Petrachi sta seguendo per rafforzare il centrocampo. La prima proposta dei viola di 6 milioni e alcune contropartite, tuttavia, è stata ritenuta insoddisfacente dalla dirigenza granata. Ma, viste le situazioni in ballo con il club dei Della Valle, non mancherà occasione per riparlarne.

Infine il Napoli che da un po' di tempo sta seguendo, seppur a fari spenti, Maksimovic. La rivoluzione societaria operata da De Laurentiis ha rallentato la situazione, ma l'interesse degli azzurri appare sempre molto concreto. La difesa partenopea, infatti, necessita di rinforzi e Maksimovic, considerata anche la giovane età, rappresenta una soluzione assai importante per il neo-tecnico Sarri. Anche con il Napoli, inoltre, ci sono in ballo diverse altre situazioni: El Kaddouri, Zapata, Darmian e Jorginho.

In questo scenario, l'unica certezza è che il Torino non farà sconti. I granata non hanno alcuna esigenza di vendere e, anzi, vorrebbero trattenere tutti i gioielli. Tradotto: chi vuole Maksimovic deve tirare fuori 12 milioni, senza sconti. O magari mettere sul piatto qualche contropartita gradita al Toro, oltre ovviamente a una sostanziosa parte cash. Ma Milan, Fiorentina e Napoli se vogliono veramente il calciatore devono fare in fretta, perché il 30 giugno scade la deadline fissata dal presidente Cairo.