Torino - Cagliari, le pagelle. Darmian e Cerci da mille e una notte, El Kaddouri un po' meno

30.03.2014 17:04 di Matteo Maero Twitter:    vedi letture
Torino - Cagliari, le pagelle. Darmian e Cerci da mille e una notte, El Kaddouri un po' meno
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Padelli 6: Incolpevole. Mai impegnato seriamente, se non sulla punizione di Nené, dove si fa trovare pronto sulla respinta. Fa fin troppo sul gol del brasiliano, intercettando il pallone senza riuscire però a smanacciarlo fuori dallo specchio.

Bovo 6,5: Intraprendente. Attento in difesa e presente in attacco, si rende protagonista di una buona prestazione, in copertura ed impostazione. Nel secondo tempo viene schierato al centro della difesa, da dove dirige le operazioni in maniera ottimale.
Maksimovic 6: Doveroso. Nel primo tempo si rende protagonista di qualche sbavatura, ma nulla di decisivo. Nel secondo tempo è guardingo e si fa cogliere pronto quando chiamato in causa.
Glik 6: Presente. Nel primo tempo rischia di fare la frittata su Cabrera, ma per fortuna Ericsson non coglie il Tap-In. Anche nel secondo tempo, da centrale destro, compie qualche errore in copertura, ma è come sempre utilissimo nel sostenere la difesa nel momento del bisogno.

 

Basha 6: Fuori Posizione. Da terzino destro non si vede mai: non è in posizione e si vede. Tuttavia, appena ha l'occasione di accentrarsi, torna a dare il suo contributo. Ciononostante, la partita piuttosto anonima non lo fa andare oltre una risicata sufficienza. (75' Farnerud s.v.)
Kurtic 6,5: Motorino. Buonissima partita per lo sloveno, che si fa trovare pronto a centrocampo, smistando palloni interessanti. Concreto come al solito, è un tassello quasi fondamentale della linea mediana.
Vives 6,5: Boscaiolo. Si vede poco nel primo tempo, ma cresce moltissimo con il passare dei minuti, soprattutto in avanti, dove fa sentire la sua presenza e sostanza. Suo l'assist per Cerci nell'occasione del secondo gol. Una prestazione adeguata per festeggiare il suo rinnovo.
El Kaddouri 5,5: Essenziale. Prestazione opaca dell'egiziano che, malgrando dia un'utile mano in avanti, sbaglia troppi movimenti e tocchi, soprattutto nel primo tempo. Va in gol, benché quest'ultimo sia stato una trovata di Cerci. (80' Tachtsidis 6)
Darmian 7: Pendolare. La fascia destra è sua, che sia difesa o attacco. Contrasta con intelligenza, avvia azioni e tiene alta la squadra. Una prestazione maiuscola, che convincerebbe qualsiasi Commissario Tecnico.

Cerci 7: Ritornato. È rapido, preciso, vitale, ma soprattutto letale: Il gol di El Kaddouri è una sua invenzione. Tuttavia, la meritata marcatura arriva nel secondo tempo, grazie al lancio chirurgico di Vives. Trova lo spazio giusto e non lascia scampo a Avramov. È questo il Cerci che vogliamo. (90' Vesovic s.v.)
Meggiorini 6: Incompiuto. Tanta vitalità quanta sfortuna per il ragazzo di Isola della Scala. Va vicino al gol in tre occasioni senza mai raggiungerlo. Dopo l'ora di gioco si spegne lentamente, uscendo dal gioco.