Srweb - Toro, ma che bei momenti

03.09.2009 10:12 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: www.srweb.eu
Srweb - Toro, ma che bei momenti
TUTTOmercatoWEB.com

Speriamo che questo piccolo sogno non finisca troppo presto: la squadra vince sul campo e sul mercato, allo stadio si vedono finalmente dei sorrisi e da ieri anche il Toro ha la sua "storia a lieto fine", Rachid Arma.

 

In effetti dopo la vittoria nettissima sull'Empoli ... come sembrano lontani i tempi in cui il Toro perdeva in casa con i toscani per uno a zero ... un po' di timore ci ha preso.
Zitti zitti non volevamo celebrare più di tanto il momento positivo per non "svegliare il can che dorme", cioè l'atavica sfiga che spesso insegue il colore della passione: il granata.

 

Ma è proprio il Toro quello che ha spaventato la serie B?
Ma è proprio il DS del Toro quello che ha sfoltito e rimpolpato creando una bella squadra oltre ad un guadagno, quello che ora ci viene invidiato da tutti, tranne quelli che hanno Corvino, Marotta e Marino?

 

Ma è proprio il Toro quella squadra dove sono spariti i musoni, incapaci di godersi una vittoria perchè calati talmente nella parte del giocatore "tipo", che non potevano nè lasciarsi andare e nemmeno considerare troppo chi gli stava intorno perchè il contatto con il mondo ... non era cosa per loro (Fontana un'eccezione).

 

Ci verrebbe da dire ... abbiamo visto cose che voi umani ... se ripensiamo alle bizze di Recoba abituato alla Pinetina e con un senso di superiorità perennemente presente nei modi ed un disinteresse latente ma sempre visibile.
Se ripensiamo alla perfezione maniacale di Stellone dove, anche il jeans rotto era rotto sempre al punto giusto e la sfilacciatura era studiata come le sue sopraciglia perfette e la confrontiamo con la barba lunga di Gasbarroni e l'abbigliamento più casuale che casual ... non abbiamo dubbi su chi preferiamo.

 

Ecco proprio Gasba più di DDM, che si è calato bene nella parte e gongola come un pazzo quando sente allo stadio: " ... Per il Toro ha segnato il nostro Capitano Daaavid (e tutto lo stadio in un boato) Di Michele", dicevamo di Gasba che ci piace ed è l'icona della differenza fra l'oggi ed il recentissimo passato.

 

L'anno scorso quando è arrivato sembrava eternamente "stropicciato", appena sveglio e non in pochi ironizzavano sui motivi per cui era così.
Una buona preparazione un po' di fiducia e qualche prestazione positiva, unite alla liquidazione servita al suo alter ego Rosina, sono servite a farne un giocatore utile ed importante per la causa.

 

Finalmente vediamo dei pedalatori e persino Zanetti, spesso disastroso lo scorso anno quando impiegato, sembra un altro.

 

Al gol di Bianchi una gioia incredibile ci ha preso perchè vorremmo per lui la cifra record di 30 gol, perchè il suo "Resto al Toro" detto alla prima ora, ha scaldato cuori inondati dal gelo della serie B.

 

Ed oggi ci ritroviamo anche con un "Arma" in più!
In poche ore si sta creando intorno al giocatore di origini marocchine l'aspettativa che solitamente si percepiva (anni fa) intorno al giovane primavera che muoveva i primi passi, orgogliosi di poter dire "Questo arriva dalla Primavera".

 

Se insieme alla promozione, ai 30 gol di Bianchi, alle giocate di DDM, agli svolazzamenti quasi Meroniani (... senza esagerare però) di Gasba, arrivasse pure la crescita di questo ragazzo che è passato dalla fabbrica al professionismo ... diremmo proprio che bella stagione!

 

Ma al momento stiamo in silenzio e prendiamo quello che arriva di giorno in giorno, perchè dopo il digiuno la grande abbuffata può far male.