I punti oscuri del programma di Mister X

09.01.2009 11:38 di Marina Beccuti   vedi letture
I punti oscuri del programma di Mister X
TUTTOmercatoWEB.com

C'è molta confusione nella macchina d'assalto al Torino di Cairo. Un comportamento sibillino che più che creare attesa mette angoscia. I tempi cambiano e ora, chi vuole acquistare una squadra di calcio, manda in avanscoperta sui giornali i propri legali di fiducia. Non solo, ma si è scatenata pure una piccola "guerra" tra i due quotidiani più importanti torinesi, uno sostiene Mister X, l'altro invece lo attacca, forse perché un tantino invidioso di non essere stato consultato per primo. C'è da considerare che il giornale che sembra avere simpatia o almeno curiosità per l'imprenditore ombra, poche settimane fa aveva dato per fatto l'accordo tra la Honda F1 ed il magnate messicano Carlos Slim, fatto immediatamente smentito.

Il comunicato emesso dalla triade, composta dagli avvocati Durante, Porta e Pasquinelli, per chi l'ha visto, conteneva errori e non aveva nemmeno un'intestazione, dunque mancava di una certa professionalità, ma l'avvocato Durante ha detto che le intenzioni sono serie e non sono dei ciarlatani. La frase attribuita a Grazia Porta, dove si diceva: "Non puntiamo la pistola alla tempia di Cairo, ma il calcio è fatto di più componenti tra cui i tifosi e noi cercheremo di farci aiutare da loro", è stata smentita dall'interessata, i toni sono tipici di Durante, il quale ha precisato poi che presto incontreranno alcuni capi tifosi.

Tutto quanto scritto riguardo ai progetti futuri, se fosse vero, il Toro avrebbe trovato il suo Paperone, ma dettare già dei passi così importanti sembra forzare la situazione, anche perchè in pratica metterebbe tutto in discussione quanto fatto finora da Cairo, dove ci sono state cose sbagliate, ma anche buone che vanno proseguite e non troncate. Non si fa accenno alla ricostruzione del Fila perchè l'argomento è sempre molto scottante, però si parla della costruzione di un nuovo stadio nei pressi de La Mandria, dove dovrebbero svolgersi anche attività ludiche di feste e spettacoli, che farebbero da contorno alle partite. Senza contare l'apertura di store in giro per il mondo, così la creazione di scuole calcio nei vari continenti. Mister X o è sprovveduto o non sa fare di conto, perchè i 40/60 milioni di euro di partenza basterebbero appena a ricostruire la squadra, se ha queste idee grandiose dev'essere proprio uno ricchissimo che non sa che farsene di questi soldi, se decide di investire nel calcio in un momento di crisi economica come quella che stiamo vivendo. A meno che non abbia il suo bel tornaconto, dove molte cose ci sfuggono e restano oscure, almeno fino a che non verrà svelata l’identità dell’uomo mascherato.