Caro Sky, ci vuole decenza nei commenti e la pagliacciata sul quarto gol napoletano è stata offensiva

 di Marina Beccuti Twitter:   articolo letto 14624 volte
© foto di www.imagephotoagency.it
Caro Sky, ci vuole decenza nei commenti e la pagliacciata sul quarto gol napoletano è stata offensiva

Un grande Napoli contro una difesa improponibile del Toro. Questo è quanto ha detto il campo domenica al San Paolo. Ma va ricordato che, comunque sia, i granata hanno segnato tre gol, tra i quali c'è stata una papera colossale di Reina (poco evidenziata dalla critica) dove Rossettini ne ha approfittato per segnare la seconda rete granata. Mertens è stato autore di un poker e molti si sono sprecati ad esaltarlo arrivando addirittura a paragonarlo a Maradona. La sensazione di onnipotenza di certa gente che parla di tutto, anche di calcio, abbia raggiunto il massimo storico.

Ammettiamo che non è facile parlare, parlare, parlare per ore per raccontare il nulla a volte, che avere cinque o sei inviati per partita è dura farli partecipare tutti, che a volte i commentatori sono allenatori falliti che preferiscono il caldo dello studio per pontificare su altri ex collega, che invece hanno scelto di rischiare. Ma c'è un limite alla decenza.

Ricordo che chi è iscritto all'Albo dei Giornalisti ha delle regole da rispettare, o almeno, avrebbe. Si è obbligati a fare dei corsi apposta per raggiungere dei crediti dove si dovrebbe imparare un po' di deontologia, o al limite, rispetto, sobrietà, buonsenso. Parole che nei giornalisti saputelli di certe tv non sembrano far parte della loro filosofia, sarà perchè coperti dalle esclusive che hanno, in quanto il loro editore paga fior di quattrini e loro si sentono in una botte di ferro.

Personalmente la pagliacciata di Sky sul quarto gol di Mertens al Torino non mi è piaciuta. Puoi esaltare una squadra che gioca bene, un calciatore che ha segnato quattro gol, ma che il cronista esulti come un tifoso in curva e il commentatore, nella fattispecie Adani, diventi roco per aver urlato allo splendido gol non esiste se sei un professionista.

Val la pena ricordare che chi guarda Sky spende un bel po' di soldi per l'abbonamento, che la diretta della partita non era su Napoli Channel, ma sul canale delle partite in diretta, dunque ci vuole rispetto, e sottolineo, rispetto per gli altri, ovvero i perdenti.

Costoro che guadagnano un sacco di soldi, hanno tutto a disposizione, pensano di essere esenti dalle regole del giornalismo? Vuol proprio dire che questi tre anni di corsi è stato tempo perso.