Carlo Nesti: "Grande Torino, 63 anni dopo"

Domani ricorrerà il sessantatreesimo anniversario della tragedia di Superga. Il Grande Torino fa parte della storia del calcio per i record, alcuni ancora imbattuti, che inanellò.
04.05.2012 08:14 di Elena Rossin  articolo letto 3767 volte
Fonte: Carlo Nesti
Carlo Nesti: "Grande Torino, 63 anni dopo"

4 maggio 1949-4 maggio 2012. Sono trascorsi 63 anni dalla tragedia di Superga, e, su quella collina, si danno appuntamento, ogni 12 mesi, storia, leggenda, sentimenti, nostalgie e rimpianti. Ricordiamoli senza lacrime. Ricordiamoli “da vivi”. Troppe volte il peso del passato, spesso insostenibile, ha giocato brutti scherzi a chi ha indossato la maglia. Ragazzi che avrebbero voluto onorarla, a suon di vittorie, ma che non sono riusciti a essere all’altezza della gloria. Anche quando guadagni tanti soldi, non è automatico reggere l’impatto con le emozioni e le aspettative. Ecco come ricordai, su Rai Uno, il Grande Torino, e, con lui, Orfeo Pianelli, capace, 27 anni dopo, di regalare ai tifosi granata il tripudio dello scudetto. Valentino, Orfeo, Gigi (Meroni), Giorgio (Ferrini), e molti altri, non vi dimenticheremo mai!

 

 

I PRIMATI DEL GRANDE  TORINO
A CURA DI MASSIMO FIANDRINO


Presidente: Ferruccio Novo.

Allenatori: nel 1942/43 Andrea Kutik, dal gennaio 1943 Antonio Janni, dal 1945 al 1947 Luigi Ferrero, nel 1947/48 Roberto Copernico (d.t.) e Leslie Lievesley (allenatore).

Giocatori con più presenze: Mazzola 170, Gabetto 166.

Giocatori con più reti: Mazzola 97, Gabetto 86.

5 gli scudetti vinti consecutivamente dal Grande Torino (1942/43, 45/46, 46/47, 47/48 e 48/49). Soltanto la Juventus dal 1930/31 al 1934/35, e l’Inter dal 2005/2006 (assegnato per Calciopoli) al 2009/2010, la stagione del Triplete, sono riusciti nell’impresa.

10-0 in Torino-Alessandria del torneo 1947/48: è in assoluto la vittoria più “vistosa” in Serie A.

16 i punti di vantaggio del Torino sulla 2^ classificata nel Torneo 1947/48 (record assoluto per la A a 21 squadre).

69 le reti in casa in 20 partite del 1947/48, media 4,45 gol a gara (record assoluto per la Serie A).

88 le gare interne consecutive senza sconfitte dal 17/01/43 al 06/11/1949, record assoluto in A.

125 gol realizzati in 40 gare nel torneo 1947/48: media 3,125 a gara (record assoluto in A).

La prima accoppiata scudetto-Coppa Italia è stata quella del Torino nel lontano 1942/43.

Tricolore con 5 turni di anticipo: Torino 1947-48, Fiorentina 1955-56 e Inter 2006-07.

3 le reti segnate da Valentino Mazzola, che realizzò la fantastica tripletta in 2 minuti (‘29, ‘30, ‘31), in Torino-Vicenza 6-0 giocata il 20 aprile 1947 (29^ giornata 1946/47): un record.

8 le reti segnate consecutivamente da Franco Ossola fra la 25^ e la 32^ giornata del 1947/48 (in quella sequenza il campione granata realizzò 8 reti, una per giornata). Nessun granata è riuscito a fare  meglio, ma il record assoluto è di Batistuta, a segno consecutivamente per 11 gare nel 1994/95.

24 punti è il distacco record  fra la 1^ classificata e la squadra al 2° posto. Il record appartiene al Grande Torino nel campionato 1947/48 (torneo a 21 squadre), chiudendo con 16 punti in più del terzetto Milan, Juventus e Fiorentina (65 punti contro 49). Allora le vittorie valevano solo 2 punti. Se venissero calcolate con il punteggio attuale, i granata salirebbero a quota + 24 (94 punti contro i 70 del Milan, 68 della Juve e 66 della Triestina).

28 il record personale di vittorie complessive stabilito dal Torino 1946/47. Nei tornei a 21 squadre il Torino 1947/48 ne aveva collezionate 29 in 40
gare.

91 è il record personale di punti stabilito dal Torino 1946/47 (calcolando i 3 punti a vittoria). Il Torino 1947/48 (torneo a 21 squadre con 40 gare giocate) toccò quota 94 punti.

100 le partite utili in casa, dal 17 gennaio 1943 (1-3 con l’Inter) al derby del novembre 1949, il primo dopo la sciagura di Superga, con una sequenza tuttora imbattuta di 89 vittorie e 11 pareggi, realizzando 363 gol e subendone 80. In quei 6 anni e più, riuscirono a non subire reti soltanto il Vicenza e la Juventus, impresa non da poco, quando all’epoca gli scatenati campioni alle ospitanti rifilavano un gol ogni 24/25 minuti. Inoltre in quel periodo il Grande Torino, fra il 10/11/46 e il 24/09/50, andò a segno tra le mura amiche (realizzando almeno un gol) per 76 gare, record assoluto per la Serie A.

125 le reti realizzate dal Torino nel 1947/48 (torneo a 21 squadre): è record per i campionati a girone unico, con una media incredibile di 3, 125 gol a partita. I granata nel 1946/47 ne segnarono 104.