Cagliari-Torino, le pagelle: Izzo implacabile in difesa, Zaza entra e fallisce il match ball

26.11.2018 22:50 di Alex Bembi   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Cagliari-Torino, le pagelle: Izzo implacabile in difesa, Zaza entra e fallisce il match ball

Sirigu 6: non compie una sola parata in quasi 100 minuti (recuperi abbondanti sia nel primo che nel secondo tempo). Il primo brivido, da lui risolto brillantemente con un’uscita bassa, glielo procura a pochi minuti dalla fine un liscio di Djidji, mentre gli avversari soltanto a tempo scaduto calciano verso la sua porta con Dessena che fa la barba al palo. Lui era comunque sulla traiettoria, sintomo di concentrazione mantenuta anche dopo un’ora e mezza di sostanziale gita fuori porta.

De Silvestri 6: con questo Cagliari può concentrarsi sulla spinta e non fa mancare sostegno a Iago sulla fascia destra e sforna anche tanti cross, anche se mai qualcosa di realmente pericoloso.

Izzo 7: asfissia Joao Pedro con una marcatura costante e spietata. Stravince il duello, l’avversario non vede boccia finchè resta in campo.

N’Koulou 6,5: leader della difesa, passa una serata senza troppo lavoro gestendo con tranquillità le situazioni che transitano nella sua zona.

Djidji 6: sta dimostrando di essere un buon acquisto, adatto anche alla serie A che probabilmente è un campionato più impegnativo della prima divisione francese, però ha sempre qualche piccolo calo durante la partita. Oggi per esempio, stava per rovinarsi una serata tutto sommato serena, con una svirgolata clamorosa nella propria area di rigore su cui per sua fortuna il primo a piombare è il buon Sirigu.

Ansaldi 6: un buon ritorno, si rende anche pericoloso in un paio di occasioni con i suoi cross tagliati, sempre precisi per i compagni. (dal 75’ Parigini 6: appena entrato si nota per vivacità e pericolosità in un paio di situazioni. Poi si spegne la verve. Peccato perché mette in mostra doti brillanti, davvero utili se costanti).

Baselli 6: non una delle sue gare più belle, rinuncia ai suoi tipici inserimenti per fare legna a metà campo. Sfortunato per un doppio infortunio al ginocchio: nel primo tempo resiste e resta in campo, nella ripresa deve arrendersi. (Dal 75’ Lukic: sv).

Meité 6: la sua fisicità serve come il pane a questo centrocampo. Nel primo tempo è l’unico tra i 22 in campo a calciare con convinzione verso la porta, ma il suo tiro non è preciso.

Soriano 5: poco e nulla anche in questa occasione. Inizia ad essere stucchevole l’insistenza nello schierarlo così come è, avulso dal gioco. (Dal 65’ Zaza 5,5: ha sui piedi il match ball, ma calcia centrale esaltando l’estremo difensore casalingo).

Iago Falque 5,5: è l’addetto all’interruttore che accende e spegne la luce granata nella serata cagliaritana. Il tasto però deve essere mal funzionante perché oggi fa veramente poco per farsi notare. Un paio di tentativi di dribbling esasperati e poi falliti e un tiro che Cragno respinge seppur con un po’ di fatica. Pochino per quanto ci si aspetta da lui.

Belotti 6: non pervenuto nel primo tempo, si sveglia nella ripresa e oltre alla lotta mette insieme due tre conclusioni pericolose che trovano però Cragno sempre pronto.

Alex Bembi