LIVE Gasperini: "Mi sembrava una gara alla portata, il rigore ci ha chiuso la partita. Dovevamo fare di più"

04.12.2023 23:10 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Dall'inviata al Grande Torino Olimpico Elena Rossin
Gian Piero Gasperini
TUTTOmercatoWEB.com
Gian Piero Gasperini
© foto di www.imagephotoagency.it

L’allenatore dell’Atalanta, Gian Piero Gasperini, fra poco in conferenza stampa commenterà la partita con il Torino.

Che giudizio dà a questa gara e cosa non ha funzionato con il Torino?
"Tante cose hanno funzionato molto poco ed è difficile dire cosa non ha funzionato. Ha funzionato il comportamento di alcuni giocatori, l'abnegazione di giocare fino alla fine con lo spirito Atalanta di alcuni giocatori. Purtroppo non siamo riusciti a farlo con tutta la squadra, però ci sono stati dei buoni esempi ed è da qui che partirei da queste cose positive".

Si aspettava un Torino così determinato e ben disposto in campo?
"Il Torino è sempre determinato e ben disposto in campo, secondo me. Mi sembrava una partita sicuramente alla nostra portata. Il rigore veramente assurdo che abbiamo fatto ha chiuso un po’ la gara, ma c’erano ancora gli spazi per poterla giocare. Mi aspettavo meglio da noi, questo sì"

Come ha visto Zapata?
"Lo conosciamo bene, sicuramente sembrava ci tenesse molto a questa gara. Ormai sono state fatte delle scelte. In questo momento purtroppo abbiamo fuori Scamacca e Touré. Duvan è stato un giocatore importante per noi nelle prime giornate di campionato".

Le sarebbe servito Buongiorno?
"Sta parlando con le prestazioni: di ottime ne ha già fatte l’anno scorso nel Torino e ne sta facendo anche in Nazionale. Abbiamo apprezzato molto la partita che ha fatto con la Nazionale. Non posso però preoccuparmi degli avversari, mi preoccupo per noi che stiamo perdendo nelle ultime settimane e nelle ultime gare uno o due giocatori a partita. E' successo con Kolasinac e Scamacca nell’ultima partita  e Djimsiti e Palomio. Questo è chiaro che ci mette relativamente in difficoltà. In un momento così, bisogna dare ancora di più, essere molto più attaccato e metterci ancora più attenzione e concentrazione: si può anche perdere le partite quando si è in difficoltà, però lo spirito non deve mancare mai. Il deficit più grosso nostro in questo momento è questo. Bisogna avere una squadra che ragiona al di là dei valori tecnici delle assenze e avere la stessa mentalità".

Toloi e Kolasinac possono recuperare per sabato?
"Forse Kolasinac, ma non Toloi. E Palomino è ancora fuori".