Bologna, l’infortunio di Santander potrebbe regalare una maglia da titolare a Edera contro il suo Toro

Tre settimane di stop per l’attaccante paraguaiano.
12.03.2019 19:19 di Elena Rossin   Vedi letture
Simone Edera
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Simone Edera

Tegola per mister Mihajlovic che perde per tre settimane Santander che ha una lussazione acromion-claveare alla spalla sinistra e per tanto non sarà a disposizione per la trasferta a Torino contro i granata. Per guarire dalla lussazione ci vorranno circa tre settimane e per fortuna del Bologna c’è la sosta per gli impegni della Nazionale, così l’assenza della punta centrale, che aveva segnato nella partita d’andata e con lui Calabresi, e capo capocannoniere della squadra con sei reti dovrebbe farsi sentire un po’ meno.

Per uno che non può giocare un altro invece potrebbe trovare spazio. Edera, l’ex, andato a gennaio a Bologna su richiesta di Mihajlovic insieme a Lyanco, ha buone possibilità di giocare, infatti, il posto di Santander potrebbe essere preso da Destro e a quel punto a completare il tridente d’attacco insieme a Palacio potrebbe essere proprio Simone. Questo porrebbe il ragazzo cresciuto nel vivaio del Torino per la prima volta in vita sua ad affrontare la realtà che lo ha visto crescere e diventare un calciatore professionista. Una prova importante per lui, se Mihajlovic gliela concederà, perché ha la possibilità di mettersi in mostra e far vedere a Mazzarri che è pronto per ritornare alla base. Sia lui sia Lyanco, infatti, sono in prestito fino a giugno per poter giocare di più rispetto alle chance che avevano al Torino ed effettivamente lo stanno facendo anche perché godono della fiducia dell’allenatore.