Primavera: i granata rimontano l'Udinese acciuffando il pari in zona Cesarini

 di Alex Bembi  articolo letto 2002 volte
© foto di Diego Fornero/TorinoGranata.it
Primavera: i granata rimontano l'Udinese acciuffando il pari in zona Cesarini

Forti dell'innesto Avelar, i giovani granata sfidano l'Udinese tra le mura amiche, ma non vanno oltre un pari in rimonta. Dopo essere passati in svantaggio, i ragazzi di Coppitelli trovano il primo pari proprio grazie al prestito della prima squadra che batte un corner al bacio per il colpo di testa di Buongiorno. A inizio ripresa granata di nuovo sotto, ma a 5' dal triplice fischio è Rivoira a trovare il guizzo giusto per il 2 a 2 finale.

A fine gara, il mister Coppitelli commenta così il pari casalingo: "Devo fare i complimenti ai ragazzi, ci stiamo imparando a conoscere. Loro sono forti, rinforzati, penso che finché siamo stati fisicamente in grado abbiamo creato tanto. Abbiamo giocato bene, un bel Toro. Sarei arrabbiato se avessimo giocato come contro l’Empoli, ma non è successo. Dopo essere andati sotto non era facile, ma siamo stati bravi a riprenderla. Abbiamo avuto occasioni clamorose, se la rigiocassimo vinceremmo. In controllo della partita, contro una squadra forte, con giocatori tecnici come Balic e Ewandro. Abbiamo un’identità, e oggi sono contento anche di chi è entrato. Avelar? Mi è difficile dare un giudizio, la sua condizione è già invidiabile nonostante non si alleni da tanto con la prima squadra. Obiettivo? Penso che abbiamo tanti margini. Oukhadda oggi ad esempio secondo me è stato molto bravo, e lui è uno che può ancora migliorare. Ne abbiamo pochi che han già fatto la categoria, e ci vuole pazienza. Nel nostro girone Chievo, Juve, Udinese, Sassuolo, Empoli e Torino si giocheranno i posti utili ai play off fino all’ultimo”.