Trequartista o seconda punta? Qual è l'acquisto giusto per il Toro?

23.07.2019 06:00 di Marcello Ferron   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Trequartista o seconda punta? Qual è l'acquisto giusto per il Toro?

Sembra ormai abbastanza chiaro che il colpo principale di questo mercato estivo del Torino riguarderà il reparto offensivo. La priorità infatti, sembra proprio quella di trovare un partner affidabile al Gallo Belotti, un giocatore che si possa integrare bene co i capitano granata e che lo completi. L'identikit porterebbe quindi ad una seconda punta o ad un trequartista di talento, che aumenti il livello qualitativo del reparto offensivo. I nomi più gettonati negli ultimi giorni sembrano essere quelli di Simone Verdi e di Rodrigo De Paul. Due giocatori talentuosi ma diversi tra loro.

Verdi infatti è più attaccante, una seconda punta, che all'occorrenza può agire anche da esterno d'attacco, che può garantire un discreto apporto in zona goal e che sulla carta si sposerebbe molto bene con Belotti. La trattativa diverse volte è sembrata sul punto di concludersi, ma Toro e Napoli non sono ancora riuscite a trovare un accordo, ed in questi giorni si è rifatta prepotentemente sotto la Sampdoria di Eusebio Di Francesco, che avrebbe cercato di sorpassare il Toro offrendo 25 milioni. La situazione quindi è ancora tutta da definire, il Toro avrebbe dalla sua, se riuscirà a superare i preliminari, la possibilità di offrire al giocatore la possibilità di giocare in Europa, ma deve convincere De Laurentiis. Situazione ancor più complessa quella che riguarda Rodrigo De Paul, che dopo un'ottima stagione all'Udinese ed un'altrettanto buona Copa America con la maglia dell'Argentina, è cercato da molti club di Serie A. L'argentino rispetto a Verdi è più rifinitore, agisce prevalentemente da ala sinistra o da trequartista, ma potrebbe comunque essere un innesto importantissimo, che potrebbe far aumentare ancora di più la vena realizzativa di Belotti. Tuttavia i friulani non se ne vorrebbero privare per meno di 25-30 milioni, ed avrebbero già rifiutato un'offerta di 20 milioni dei granata. Inoltre la concorrenza di Milan e Fiorentina di certo non aiuta ad abbassare il prezzo.

Due profili diversi quindi, ma entrambi potrebbero apportare un importante aumento qualitativo all'attacco del Toro e fare al caso di Walter Mazzarri. In questo momento forse Verdi appare un profilo più raggiungibile, anche perchè le trattative con il Napoli sono avviate da tempo, ma in un mercato che ancora per molti club stenta a decollare, la situazione potrebbe mutare rapidamente.