Toro, se la UEFA escludesse il Milan come cambierebbero le prospettive?

05.06.2019 10:45 di Marcello Ferron   Vedi letture
© foto di Gaetano Mocciaro
Toro, se la UEFA escludesse il Milan come cambierebbero le prospettive?

Il Torino in questi giorni, oltre ad essere al centro di diverse voci di mercato, è in attesa della sentenza UEFA sul Milan, attesa entro questa settimanna. Nel caso in cui il club rossonero dovesse venire escluso dalla prossima edizione dell'Europa League per non avere rispettato i parametri del fair play finanziario, il Toro prenderebbe il suo posto. Ciò potrebbe significare un deciso cambio di prospettive per i granata, sia per quanto riguarda il mercato, sia per quanto riguarda il campo. La possibilità di giocare in Europa potrebbe dare una spinta in più per arrivare ad alcuni obiettivi, come Roberto Pereyra del Watford, per il centrocampo, o a convincere almeno uno tra Manuel Lazzari, Diego Laxalt o Mario Rui ad arrivare sotto la Mole per rinforzare il reparto esterni. Inoltre l'eventuale esclusione del Milan dalle coppe potrebbe convincere alcuni giocatori ad andarsene; tra questi, oltre a Laxalt, ce n'è un altro che interessa molto ai granata, ovvero Patrick Cutrone, al quale il Toro potrebbe offrire, oltre che una possibilità di rilancio, anche l'opportunità di farsi notare nuovamente sul palcoscenico europeo, dopo le buone Europa League disputate in rossonero nelle ultime due stagioni. Un'eventuale entrata in Europa last minute, vedrebbe però il Toro partire dal secondo turno di Europa League, che si giocherà il 24 luglio. Questo potrebbe costringere Mazzarri ed il suo staff a rivedere almeno parzialmente la preparazione per farsi trovare pronti per quella data. Insomma, la decisione dell'UEFA non  cambierà solo le prospettive del Milan, ma anche quelle del Toro, come si evince dalle parole di ieri del direttore generale Antonio Comi, non si farà certo trovare impreparato.