Toro se ci sei batti un colpo: l’esame Udinese va superato a pieni voti

12.12.2020 10:30 di Elena Rossin   vedi letture
Fonte: Elena Rossin
de Paul, Rincon e Bremer
TUTTOmercatoWEB.com
de Paul, Rincon e Bremer
© foto di Image Sport

Se non è l’ultima spiaggia poco ci manca ed è incredibile perché si è solo all’undicesima giornata, ma il Torino è già in una situazione molto delicata e alle sei quando scenderà in campo per affrontare l’Udinese dovrà metterci quel qualche cosa in più del cento per cento perché la vittoria, il pareggio non basta, è fondamentale. Infatti, se la risalita della china non inizierà subito difficilmente i granata usciranno dalla spirale negativa in cui si sono infilati.

Gli addetti ai lavori concordano nel dire che la squadra di Giampaolo vale più dell’attuale penultimo posto in classifica, condiviso con il Genoa, e soprattutto dei 6 punti fin qui racimolati e dei 24 gol subiti, tanti quanti il neo promosso Crotone. Le 7 rimonte subite che hanno portato a gettare via ben 19 punti lasciano interdetti, anche perché stanno diventando patologiche e annullano i progressi che ci sono comunque stati sul piano del gioco e non rendono giustizia al lavoro quotidiano che viene svolto al Filadelfia, anche martedì per un’ora il mister ha fatto allenare i giocatori sul posizionamento difensivo.

Ai giocatori Giampaolo chiede “cuore caldo e mente fredda, ma senza esasperare le emozioni per non cadere nel nervosismo che è nemico della lucidità”. Servirà proprio tanta lucidità per non commettere gli errori che si sono finora visti e subire gol fotocopia, i due nel derby devono essere ben scolpiti nelle menti dei granata e servire da monito affinché situazioni simili non si ripetano. L’Udinese che a causa del maltempo non ha potuto giocare la scorsa partita con l’Atalanta nelle tre precedenti si era risollevata pareggiando con il Sassuolo e vincendo con Genoa e Lazio. La squadra di Gotti ha una difesa abbastanza solida, come dimostrano i 12 gol subiti, per cui non sarà facile per Belotti, alla ricerca del gol numero 100 con la maglia del Torino, e compagni scardinarla. Il punto debole dei friulani è il segnare, 10 le reti all’attivo, e sarà un bel banco di prova per il reparto difensivo e per Sirigu evirare di essere perforati.
Lucidità e grande determinazione è questo che dovrà essere sfoderato dal Torino. Tutti sono sotto esame che dovrà essere superato a pieni voti,vale a dire non subire gol e vincere.