Toro, le FantaMedie: Sirigu nettamente superiore a Gigio Donnarumma

Da Ansaldi e Belotti le altre performance finora di rilievo. Bene anche Izzo, nonostante Parma. Sotto il 6 tanti difensori
15.10.2019 13:30 di Claudio Colla   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Toro, le FantaMedie: Sirigu nettamente superiore a Gigio Donnarumma

Come ribadito più e più volte sulle nostre pagine, le soddisfazioni date da Salvatore Sirigu ai fantamanager che hanno puntato su di lui sono numerose e costanti. Pur con una difesa granata decisamente più precaria rispetto a quella vista lungo la stagione scorsa, il portiere granata non manca di regalare ai suoi "possessori" voti alti a ripetizione, che, soprattutto per chi giochi in una modalità inclusiva anche dei modificatori per il suddetto ruolo, va a compensare, nella maggior parte dei casi, il sensibile aumento dei gol subiti dal Toro. E, se in termini di fantamedia Sirigu è al momento quinto tra i portieri della A (va però detto che due dei quattro colleghi davanti sono Reina, con una sola presenza in campo, condita da un rigore parato, e Buffon, con due presenze), alla pari col laziale Strakosha e con lo scaligero Silvestri (5.50 esatto il quoziente), è il secondo, a un solo centesimo di punto dal cagliaritano Olsen: 6.57 per Valterino, 6.58 per l'ex-Roma. Nettamente superiori le sue cifre a quelle di Donnarumma, rivale in azzurro: 5.17 la media voto e 6.08 la fantamedia per il milanista Gigio, mediaticamente più in rilievo.

Con sole tre gare finora all'attivo, poi, è Bonifazi a primeggiare tra i difensori granata. Difficile immaginare che in molti, leghe molto ampie escluse, abbiano puntato su di lui, per via delle incerte prospettive di titolarità, l'ex-SPAL è sesto in termini di fantamedia, soprattutto grazie al gol siglato contro l'Atalanta: 7.17, persino davanti a big fantacalcistici come Kolarov e Di Lorenzo. Davanti a lui, peraltro, due mono-presenza come Chiellini e Biraghi. Per trovare Izzo bisogna scendere fino al 17esimo posto: 6.57 la fantamedia, 6.14 la media voto, deteriorata soprattutto dall'infelice gara di Parma, persa contro i ducali anche a causa delle sue disattenzioni. Tutti insufficienti gli atri difensori granata: da De Silvestri (5.80, 62esimo posto) a N'Koulou (5.75, 65esimo), passando per Aina (5.58, 90 esimo), e per Lyanco e Djidji, ampiamente sotto la centesima posizione, con 5.33 di fantamedia. Ulteriormente nei bassifondi Bremer: prevedibilmente vicina al 5 la sua fantamedia, 5.12 per l'esattezza.

Nettamente superiore a quello dei compagni di reparto il rendimento di Cristian Ansaldi. "Promosso" in estate da difensore a centrocampista, passaggio che in realtà rappresenta una retrocessione in termini di godibilità fantacalcistica, l'argentino è il decimo assoluto, in compagnia dello scaligero Veloso: 7.50 tonda la fantamedia, 6.62 la media voto. Per trovare il secondo granata bisogna scendere al 38esimo posto, occupato da Berenguer (fantamedia 6.50, media voto 5.83, tre presenze); appena sotto Daniele Baselli (6.36), che però registra una sufficienza, seppur risicata, in  termini di media voto (6.07). Medesima media voto per Rincòn, la cui fantamedia è invece un 6 tondo, in virtù di una singola ammonizione finora comminatagli. In bilico tra il sei in pagella e gli esami di riparazione è Simone Verdi: 6.10 la fantamedia, 5.90 la media voto. Sotto la sufficienza Meité e Lukic, come anche Laxalt, quest'ultimo reduce però da un'ottima prova contro il Napoli, e in potenziale risalita.

Decisamente positiva finora la performance di Belotti: 5 reti in sette gare, sesta fantamedia del campionato (8.36) tra gli attaccanti, alle spalle del rivale azzurro Immobile, oltre che di Berardi, Zapata, Mertens, e Caputo. Bene anche la media voto per il Gallo, pari a 6.29. Decisamente più giù Simone Zaza: 39esimo posto, 6.25 la fantamedia, 5.88 (insufficienza comunque non grave, specie per un attaccante) la media voto. Non valutabile Iago Falqué, finora entrato soltanto nel finale di Toro-Napoli.