Toro in Europa League? L'Uefa potrebbe cambiare tutto

Il precedente del Brommapojkarna, eliminato proprio dai granata ai Preliminari cinque anni fa, è un campanello d'allarme
19.06.2019 06:11 di Federico Danesi   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Toro in Europa League? L'Uefa potrebbe cambiare tutto

Milan fuori dall'Europa League e Toro dentro? Sembrerebbe scontato, ma non è così ci spieghiamo perché. Il regolamento Uefa è chiarissimo: se una squadra non è ammessa, per decisione della Federazione Europea, automaticamente scatta il rimpiazzo con il club meglio piazzato nel campionato locale. Quindi la Roma entrerebbe direttamente nel tabellone dei gironi insieme alla Lazio e ai preliminari andrebbe il Toro, che ha chiuso settimo in Serie A. Ma se invece una squadra rinuncia o si rifiuta di partecipare ad una coppa per la quale si è qualificata, nessun altro club dello stesso Paese potrà prendere il suo posto che verrebbe quindi riassegnato ad una wild card per meriti sportivi. E proprio il club di Urbano Cairo ricorda bene il precedente del 2014/2015: al terzo turno dei Preliminari il Toro eliminò il Brommapojkarna, non qualificato direttamente e ammesso dall'Uefa grazie al secondo posto ottenuto dalla Svezia nel Premio Fair Play istituito dall'Uefa. Tutto quindi dipende dal tipo di accordo tra Milan e Uefa. E i tempi dovrebbero essere maturi.